Chiusura Biblioteca Mazzini, donne e uomini di cultura scrivono all'assessore Basile

LA SPEZIA–  Un folto gruppo di intellettuali e storici, spezzini e non solo, ha scritto a Luca Basile, assessore alla Cultura, riguardo all’annunciata chiusura (per lavori) della Biblioteca Civica “Ubaldo Mazzini”, con il suo Archivio Storico. La lettera è stata inviata, per conoscenza, anche al Presidente delle Istituzioni Culturali, Roberto Alinghieri.

Gentile Assessore,
abbiamo molto apprezzato che nel programma da Lei presentato e discusso ai tavoli con le Associazioni culturali, tenutisi nell’ambito degli Stati generali della Cultura, siano state inserite azioni riguardanti l’ampliamento degli spazi delle biblioteche spezzine, come la futura nuova sede per la Biblioteca “Beghi”, e il proposito di digitalizzazione dei documenti dell’Archivio Storico, che va, certamente, nella direzione intrapresa da diversi Archivi di Stato e potrebbe potenziare la già esistente “ Digital Library” spezzina. Per fermarsi , però, soltanto a quest’ultimo proposito, si tratta di un progetto non soltanto futuro, ma di lunga, se non lunghissima durata, dato che l’ordinamento prevalente dell’archivio in tantissime filze (cioè faldoni), composte di decine e decine di documenti, fa prevedere una lenta (e assai costosa) opera di digitalizzazione. Nel futuro prossimo, però, è prevista la chiusura – si dice ad agosto – della Biblioteca “Mazzini”, per i necessari lavori di adeguamento dei locali di servizio, dell’impianto elettrico, degli accessi, dell’abolizione della barriere architettoniche, nella storica Palazzina Crozza ove essa ha sede, con la speranza che non ne venga stravolta la sua bellezza architettonica e che le affascinanti fotografie postate sulla Digital Library non rimangano come testimoni di qualcosa che non c’è più.

I lavori dovrebbero durare più di un anno e, con i consueti ritardi che le opere pubbliche comportano, si può presumere che arrivino anche a due.
In questo periodo, non essendo stato previsto alcuno spostamento dei materiali o di una loro parte in locali che possano aprirsi al pubblico e alla consultazione, non sarà più possibile non soltanto frequentare la sala studio, come fanno quotidianamente moltissimi giovani, ma anche completare studi e libri condotti sui materiali di archivio ivi custoditi, iniziare tesi di laurea, consultare i nuclei ed i volumi delle sale M e D che, anche se non queste sole, custodiscono la maggior parte di quella grande cultura spezzina, lunigianese e ligure che ha avuto la sua origine proprio in questo palazzo. Materiali introvabili in altre biblioteche. Le chiediamo pertanto di cercare una soluzione che mitighi una completa chiusura, con una delocalizzazione almeno della parte più sensibile del materiale librario e documentale, anche per fini di tutela. Inoltre suggeriremmo che, se i lavori, e quindi il cantiere, coinvolgessero un blocco per volta dell’edificio, ciò potrebbe consentire il trasporto di libri o materiali di archivio, anche su prenotazione anticipata di giorni, nelle parti accessibili all’utenza. Ci risulta, per esempio, che i locali ove è conservato l’archivio saranno coinvolti in piccola parte nelle ristrutturazioni. Occorrerebbe, quindi, consentire un accesso sicuro al pubblico. Conoscendo la Sua personale competenza in materia di studio, siamo certi che vorrà accogliere questa richiesta che Le rivolgiamo a nome della cittadinanza tutta, richiesta che, a parer nostro, è di realizzazione relativamente semplice, purché si scaglionino i lavori nella Palazzina. Una misura che senz’altro aiuterà a far crescere negli spezzini quella consapevolezza e unitarietà d’identità che spesso da più parti si invoca.

Dalle firme apposte a questa lettera da parte di donne e uomini di cultura, docenti universitari, presidenti e membri di associazioni che promuovono contributi di studio e pubblicazioni sul nostro territorio, vedrà che il problema è sentito, ed appare preoccupante, anche fuori del cerchio di ricerca strettamente cittadino.

Ringraziando per l’attenzione, salutiamo distintamente ed attendiamo una Sua cortese risposta.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.