Modena: corteo nazionale per la liberazione dei macachi dell'Università di Modena

MODENA – Sabato 28 giugno, ore 15, appuntamento a Modena (Largo S. Agostino) per chiedere l’immediata liberazione dei macachi prigionieri della sperimentazione all’Università di Modena e Reggio Emilia .

Una dozzina di macachi sono vittime da anni della sperimentazione animale all’interno dell’Università di Modena. A loro è stata impedita la possibilità di vivere nel proprio habitat e sono costretti ad un’esistenza innaturale in un ambiente asettico e ad essere sottoposti a sperimentazioni invasive e dolorose.

Due anni fa Yuri, un cucciolo di un solo anno di vita, fu liberato da quei luoghi e portato in un centro di recupero dove sta oggi assaporando una qualità di vita migliore e soprattutto priva di violenza. L’università all’epoca si impegnò a non prendere altri macachi per sostituire Yuri e si sperava fosse quindi l’inizio della fine di queste terribili sperimentazioni.

Purtroppo a oggi i macachi a Modena sono ancora vittime della ricerca, per questo chiediamo con forza che, senza aspettare altro tempo, i macachi prigionieri della sperimentazione all’Università di Modena e Reggio Emilia siano immediatamente liberati e portati in un centro di recupero adeguato che possa garantire loro una riabilitazione psicofisica e una condizione di vita dignitosa.

Solo con la voce di tutti otterremo la loro libertà, unisciti al corteo!

Al corteo aderiscono:
Animal AmnestyAnimAnimaleLAV MODENA – Lega Anti Vivisezione – Sede Territoriale di ModenaOipa Modena e provinciaAnimal Defenders,ZOE associazioneE.N.P.A. Parma
(per aggiungere la propria adesione scrivere a info@animalamnesty.it)

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.