Quartieri del Levante: su Calata Paita il sindaco conosce la verità

LA SPEZIA– Ancora una volta il Sindaco di La Spezia cerca di coprire le sue responsabilità sui ritardi e sul mancato utilizzo di Calata Paita per l’uso a cui era destinato, non permettendo che fosse usata per l’attracco delle Crociere. Sa benissimo, il Signor Sindaco, che non dovevano attraccare al molo Garibaldi le navi, sa anche che è per colpa dell’Autorità Portuale se tutto ciò accade in quanto sono passati ben 8 anni da quando gli impianti per merci varie e alla rinfusa dovevano essere trasferiti sul suddetto molo lo stesso che viene invece usato sino ad oggi per la crocieristica. Il Sindaco sa benissimo di chi sarà la responsabilità delle mancate realizzazioni del P.R.P e conseguentemente dell’uso di Calata Paita da parte dei cittadini e per la fattività del Water-Front di cui tanto parla.

Forse il Sindaco farebbe meglio a porsi in positivo e con trasparenza senza fare melina, senza sfuggire al confronto pubblico e senza fare confusione con i cittadini. Le cose non stanno come egli dice sulla stampa e conosce benissimo le contraddizioni e le presunte illegittimità che in questi anni sono state perseguite dall’Autorità Portuale con la complicità del comune e su cui la magistratura in questi giorni si pronuncerà. Questa città ha bisogno di una maggiore trasparenza e partecipazione invece di annunci politici distorti che hanno il solo scopo di confondere i cittadini.

Il coordinamento dei Quartieri del Levante
(Pagliari,Fossamastra e Canaletto)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.