Spezia, oltre al calcio tanto altro

LA SPEZIA – Che non sia proprio una cosa consueta da queste parti lo apprendi dal ricevere la squadra aquilotta alla stazione ferroviaria nel bel mezzo di un sabato pomeriggio assolato di fine maggio con mister Mangia e i suoi ragazzi increduli e felici; oppure la mattina dopo quando oltre 400 tifosi presenziano ad un normale allenamento al “Picco” con cori, torce, sciarpe, tenendo alto l’umore dei calciatori per tutta la seduta mattutina, alla faccia di chi apprezzerebbe la prima tintarella con bagno nelle acque del “Golfo dei poeti”. Tutto questo si chiama aria da playoff, si ma non quelli di Lega pro fatti e rifatti con alterne equazioni di risultati ma quelli che mandano alla fine in serie A! Ecco si potrebbe riassumere così il dopo effetto raggiungimento spareggi, nel campionato di serie B appena concluso. Senza dimenticare le complicazioni per ottenere un biglietto (a pagamento) per assistere al match di domani sera a Modena, superando la prova registrazione della tessera del tifoso, la presentazione de documento, l’acquisto in euro del biglietto, ma dopo ore e ore di attesa nell’imbuto della prevendita. Appuntamento con la storia domani sera martedì 3 giugno alle ore 20.30 al “Braglia” di Modena, in una serata di un giugno che tanto facilmente non si dimenticherà.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.