La Compagnia degli Evasi al Don Bosco venerdì 6 e sabato 7 giugno

LA SPEZIA- Si sono appena conclusi i corsi annuali di recitazione teatrale della Compagnia degli evasi, ed ecco in scena gli spettacoli di fine percorso: venerdì 6 e sabato 7 giugno alle ore 21:30 a La Spezia sul palco del Teatro Don Bosco sito nella centrale via Roma angolo via Garibaldi.

Venerdì verrà messo in scena lo spettacolo “Sempre con me” con la regia di Alessandro Vanello, scritto dall’autore romano Mauro Eberspacher, che sarà presente in sala, che così parla del suo testo: < Si può scrivere in tanti modi del multiforme rapporto fra uomo e donna: visto da Lui, visto da Lei; in terza persona con gli occhi di di un vicino, della portinaia…; in soggettiva seguendo l’itinerario di un oggetto, un vaso o una cornice, regalato, amato, detestato, rubato, restituito ed infine fracassato sulla testa di uno dei due… Tanti modi quante sono le sfumature che può prendere la vita in comune all’inizio fortissimamente voluta e poi spesso malamente sopportata fra due persone. Ma la vediamo ed immaginiamo quasi sempre riguardante la coppia, uno più uno… Cosa succede se la decliniamo al plurale, come il racconto personale di tante “Lei”, impegnate a formare un canto collettivo inneggiante all’amore con l’uomo della loro vita? Siamo davvero sicuri che gli sviluppi siano poi tanto prevedibili?>. In scena otto donne, le allieve Rosalia Parenti, Daniela Bartolomei, Loredana Menconi Valentina Pagano, Roberta Petacco, Fiorella Bologna, Maristella Berta, Caterina Montanari.

Sabato invece andrà in scena lo spettacolo “Il Bianco e il Nero” scritto da Marco Balma, per la regia di Bruno Liborio e Balma stesso, che così commenta il testo: <La situazione è semplice: due ragazzi vogliono stare insieme. Lei è cristiana e lui musulmano. Le persone che li circondano, che siano parenti, amici o conoscenti espongono il loro modo di vedere la cosa. Il bianco ed il nero è soltanto un modo per indicare due strade, due modi di affrontare una situazione che può sembrare ostica, ma che ha il solo torto di mettere alla prova le nostre convinzioni, i nostri pregiudizi e i nostri sentimenti. Il bianco e il nero non ha niente a che vedere con il giusto e lo sbagliato, il buono e il cattivo, vuole soltanto evidenziare l’estrema precarietà del nostro pensiero quando la vita mette in luce l’imprevisto. Tra bianco e il nero infatti veleggiano infinite sfumature di grigio, di più, se parliamo di luce tra i due opposti esistono infinite sfumature di colore che si compenetrano e confondono e che non riescono a circoscrivere un concetto in modo definitivo. Così come non c’è una conclusione alla storia, perché quella de ‘Il bianco e il nero’ è soltanto un inizio. La sua evoluzione dipenderà da quanto i ragazzi sapranno lottare per una società che riesca ad accettare di sporcarsi con i colori degli altri>. In scena gli allievi Maria Flaviana Alessandri, Deborah Bellanti, Fiorella Cavallini, Chiara Cecchi, Anna Costa, Damiano Della Peruta, Gabriele Ermacora, Maria Simona Infantino, Barbara Raggi, Claudio Ratti, Christian Rosi, Flavio Sassi, Emiliana Bianca Scarpino, Yuri Tinghi.

Ingresso € 8 – ridotto € 5 – Info 3358254436 www.evasi.it

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.