Piazza Verdi, le reazioni al decreto del Consiglio di Stato

LA SPEZIA– Dopo l’uscita del decreto del Consiglio di Stato che sospende la sentenza del Tar del 19 maggio scorso, abbiamo interpellato telefonicamente, l’assessore Corrado Mori, che, parlando a nome del Comune, ha dichiarato: “Siamo sereni, aspettiamo la discussione nel merito del 1° luglio, quella di oggi è solo una sospensiva“. “La decisione di oggi” continua Mori era nel novero della possibilità. Ora andremo avanti nelle parti laterali, l’unica cosa che ci dispiace è che questo rallenterà il cronoprogramma dei lavori che avevamo stabilito“.

E proprio quest’ultima dichiarazione viene seccamente smentita dal portavoce del Comitato per Piazza Verdi, Massimo Baldino, che dichiara: “Ora il Comune non dica che rallenteranno ulteriormente i lavori, perché il tempo è stato perso, in questi giorni, col taglio dei pini. Il Comune avrebbe potuto tranquillamente continuare a lavorare sulle parti laterali, in attesa della decisione del Consiglio di Stato“. Sulla stessa lunghezza d’onda il giurista Marco Grondacci, che esprime soddisfazione, ma ricorda che la battaglia non è ancora finita.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.