Spezia, il dopo Bari

LA SPEZIA– Mister Mangia commenta così la vittoria di questa sera: “Sulla presenza di Bellomo in campo, non avevo dubbi, il ragazzo ha delle qualità. Tutta la squadra comunque è stata brava. Faccio delle scelte per dare equilibrio alla squadra e per poter variare le caratteristiche del gioco in campo. Devo cercare di cambiare un po’ qualcosa, cercando di dare spazio a tutti. Abbiamo fatto un bel passo in avanti, ora senza perdere energie mentali, dobbiamo vincere anche la prossima partita. La cosa che mi è piaciuta di più questa sera è stato l’ambiente. Sono contento perché ho visto questa sera i nostri tifosi come li conoscevo quando venivo a giocarci da avversario. La cosa più bella è anche quella che non dobbiamo aspettare nessuno, il nostro futuro dipende solo da noi stessi. Dobbiamo uscire dal campo senza rammarico, questo lo deve essere sempre”.

Mister Alberti (Bari) commenta così la prestazione dei suoi di questa sera: ”Il rigore ha condizionato tutta la gara, perché abbiamo giocato in inferiorità numerica praticamente per tutto il resto del match. Sono orgoglioso dei ragazzi perché sino alla fine ho visto la squadra giocare e lottare quindi ritengo che la prestazione è stata positiva. Adesso tutto è rimandato contro il Novara venerdì prossimo che si giocala salvezza. Resto comunque molto fiducioso. Siamo partiti contratti, abbiamo perso qualche pallone di troppo a centrocampo, abbiamo affrontato una squadra molto bene organizzata, noi ci abbiamo provato a impensierirli senza riuscirci. Nel secondo tempo cercavamo molto il possesso palla perché temevamo il loro contropiede come poi è accaduto nell’azione del secondo gol. Siamo stati poco determinati in area di rigore, gli avversari sono stati bravi a chiudersi in difesa ma poi ci è mancata la conclusione finale. Per quello che si è visto in campo forse è anche troppo il risultato, il match è stato equilibrato. Adesso ci prepariamo per l’ultimo sforzo venerdì sera, vediamo cosa succede”.

Bellomo (Spezia) (nella foto) commenta così la gara: “Una partita come le altre. Sono di Bari e quindi qualcosa di diverso c’era, inutile negarlo. Ma il mio presente si chiama Spezia e quindi devo fare gli interessi della mia squadra. Sono un professionista, lo Spezia mi paga; poi è vero che devo tanto al Bari visto che ho iniziato lì. E’ andato tutto bene. Sono deluso di chi ha dubitato di me questa settimana, lo dico senza alcuna polemica. Sapevamo che era una partita difficile. Il Bari è la squadra più in forma della serie B attualmente. La gara con l’espulsione è andata subito bene per noi e quindi siamo riusciti a vincere. Adesso venerdì ce la giochiamo a viso aperto contro il Latina”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.