Slow Food Italia, Gaetano Pascale Presidente nazionale

Dal 9 al 11 maggio si è tenuto a Riva del Garda l’VIII Congresso Nazionale di Slow Food Italia.

Tutti i delegati di Condotta hanno partecipato alle votazioni del nuovo Direttivo Nazionale, avendo l’opportunità di scegliere fra due squadre candidate; la prescelta infine è stata quella con Gaetano Pascale, che riceve l’incarico a Presidente nazionale di Slow Food Italia, un’opportunità che gli darà modo di raccogliere i frutti della splendida gestione del presidente uscente Roberto Burdese, proposto al Congresso Nazionale come Presidente onorario.
L’incarico della Segreteria Nazionale resta a Daniele Buttignol, avendo così modo di proseguire il lavoro fin qui svolto, sempre con interesse, dinamicità e frescezza, garantendo così la continuazione e conservazione del Know How acquisito negli anni.
La candidata “antagonista” Cinzia Scaffidi è stata comunque inserita fra le cariche del direttivo Nazionale, in modo da poter arricchire le potenzialità di un gruppo che raggiungerà grandi traguardi.

Abbiamo chiesto a Marco Miuccio, segretario della Condotta Slow Food – Isole Slow Siciliane presente all’VIII Congresso, le sue impressioni ed emozioni: così ci ha risposto:”Impossibile spiegare in poche parole la gioia provata nel realizzare il sogno di esserci, le parole di Carlo Petrini protagonista di un appassionante discorso al congresso, disponibile a firmare la bandiera per la nostra Condotta, il “siate eretici” di Don Luigi Ciotti, presidente di “Libera”, che ha tuonato dal palco contro l’illegalità nel quadriennio dedicato al “Giusto”, gli interventi dei diversi delegati di Condotta, mai autoreferenziali, ma propositivi e ricchi di umile partecipazione. Tutto è stato un arricchimento, per quanto emotivamente vissuto, emozionalmente percepito, sensorialmente goduto, culturalmente guadagnato, il desiderio di trasmettere a tutti il profumo della voglia di stare insieme, gusto della complicità conviviale, è stato un convegno dei sentimenti veri di chi voleva davvero esserci, il colore della bio-diversità geografica, la musicalità di una risata… la leggerezza di un sospiro.. Il tutto, sempre e comunque: Buono, Pulito e Giusto!“.

Miuccio ci spiega anche l’interesse da parte dei soci iscritti alla Condotta “Isole Slow Siciliane”, in cui riveste la carica di segretario, e dei vari eventi organizzati oltre agli incontri conviviali: il progetto “Gusta le Eolie” e la nascita della Condotta “Isole Slow Siciliane” che da settembre 2013 ad oggi conta più di 130 soci (nata dall’unione di tre comunità di “Soci Attivi”, quali Salina, Lipari ed Ustica).
Insomma un continuo interesse per ciò che semplicemente può arrichire la nostra alimentazione senza eccedere..
Slow Food… Buono, Pulito e Giusto!

Stefania Martinico

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.