Teatro Civico: il Comune deve pagare oltre 6000 euro ai ricorsisti per gli errori della commissione presieduta da Marzia Ratti

Quasi 6500 euro, cifra più cifra meno è la somma complessiva che il Comune deve pagare ai ricorsisti del famigerato bando per il Teatro Civico a cui il giudice del TAR LIGURIA ha dato ragione; la sentenza ha fatto sospendere dall’incarico di consulente artistico Roberto Alinghieri, nominato dalla commissione composta da MARZIA RATTI, CINZIA ALOISINI e CARLO REPETTI. Conflitto di interessi per Carlo Repetti, direttore del Teatro Stabile di Genova (con rapporti di lavoro continuati e in corso con il vincitore Roberto Alinghieri); incompatibilità per Cinzia Aloisini per i suoi incarichi all’interno dell’amministrazione. A presiedere tale commissione Marzia Ratti, oggi al centro di polemiche ed esposti per il suo resoconto errato sulla datazione dei pini di Piazza Verdi.

Non avendo fatto opposizione alla sentenza al Consiglio di Stato, il Comune ha accettato in questi giorni di provvedere al pagamento delle spese di lite liquidate dal Tar Liguria con le sentenze n.n. 1192/2013 e 1193/2013.

Ancora aperta la famosa questione del rimborso dei 12 mila euro attribuiti (o autoattribuiti) a Alinghieri che in veste di presidente delle Istituzioni firma la variazione che riguarda la cifra da attribuire all’ex consulente del Teatro Civico  (cioè lui stesso). Che per essere stato destituito da un TAR dopo pochi mesi se ne va con un indennizzo di tutto rispetto, appunto oltre dodicimila euro. La dottoressa MARZIA RATTI in qualità di direttrice delle Istituzioni era controfirmataria del provvedimento di ricompensa-rimborso che ha avuto l’approvazione del CDA.

Cosa faranno i ricorsisti? Staranno a guardare o procederanno con il ricorso per ottemperanza affinché sia accertata la nullità del provvedimento con cui è stato ugualmente corrisposto il compenso per la consulenza ad Alinghieri?

E la corte dei conti starà a guardare?

Attendiamo il finale di questa tristissima vicenda

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.