Ricordando Hans… una nota di Massimo Baldino

Ci sono state persone nella nostra città che, pur vivendone ai margini, si sono fatte amare e ricordare dalla gente comune. Fu il caso , negli anni sessanta di “Gigion abossa” che con le sue ubriacature notturne teneva svegli interi quartieri cittadini, sempre pronto alla battuta e con quella sua “arrabbiata ironia” che gli nasceva spontanea, e diventava parola e spesso autentica denuncia.
Oggi a venirci a mancare e a farci sentire tutti un po’ più poveri e più soli è Hans. Forse il nome a molti non dirà nulla, ma se vi parlo di quell’immancabile barbone regolarmente seduto insieme alla sua cagnolina chiara sotto i portici davanti alla ex Piazza Europa (morta ahimè anch’essa), sono sicuro che a tutti gli spezzini più attenti verranno i brividi. Hans infatti, non era un “barbone” come tanti anni e se ti fermavi a scambiare due parole con lui te ne rendevi immediatamente conto. Aveva qualcosa di profondamente diverso, nei modi pacati ed estremamente signorili, nel suo più intimo background culturale.
Parlargli ti faceva sentire meglio… e scusate se è poco.
Doti non comuni, per qualsiasi essere umano.
Doti che forse, in alcuni finiscono nel tempo per farti fare delle “scelte diverse“.
Come quella di “vivere ai margini” di questa società invece che volerne far parte ad ogni costo.
Hans e la sua cagnolina, la Gina, erano “una cosa sola” e se volevi aiutare l’uno non potevi alla fine non aiutare anche l’altra. Ora mi dicono che la Gina è stata data in adozione, e ne sono felice.
Nessuno credo, la amerà mai più come ne fu capace il vecchio caro Hans, ma è sempre meglio che finire in uno squallido canile comunale.
Quanto a Hans, un gruppo di splendidi cittadini di questa, a volte, ancora meravigliosa nostra città, ha pensato di porre tante piantine e tanti fiori nel posto ove l’uomo era solito stazionare, con un ultimo saluto a colui che forse, molto più di tanti altri , una volta arrivato a La Spezia ha saputo veramente amarla.
Ha saputo affezionarsi a noi spezzini, che diciamo la verità, proprio accoglienti e calorosi spesso non siamo .
Ciao vecchio amico Hans… io non sono credente, ma mi piace pensare, che se esiste un Paradiso, tu oggi sarai tra i primi ad essere al cospetto dell’immenso Signore creatore del tutto. Sicuramente alla sua domanda : “E tu, nella vita, che cosa hai combinato” potrai rispondere, fiero :”Ho vissuto da uomo libero“.
E scusate se è poco!

Addio.

Massimo Baldino

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.