Ortinfestival. Dagli Orti Reali all’orto reale… con Gusto!

Per celebrare il risveglio della Natura la Reggia di Venaria ospiterà nei suoi giardini la prima edizione di Ortinfestival, un evento dedicato alla gastronomia e al green design, ai migliori frutti della terra e alle più innovative esperienze ispirate da un’agricoltura e da un’alimentazione rispettose della salute e dell’ambiente. Da venerdì 30 maggio a lunedì 2 giugno, il Potager Royal tornerà a fiorire come nell’Ottocento, quando questi terreni ospitavano l’Azienda Agricola della Real Casa che, oltre a rappresentare il centro di produzione agricola della Reggia, svolgeva un’importante attività di ricerca e sviluppo in campo agronomico. Un tuffo nel passato, ma anche uno sguardo verso il futuro!

Ortinfestival sarà un’occasione sia per esperti che per coloro che non hanno mai preso una vanga in mano per conoscere meglio l’agricoltura contemporanea e comprendere l’inscindibile legame tra natura, ambiente, orticoltura, gastronomia, creatività e design. Un momento per scoprire produzioni orticole locali ed esotiche, varietà recuperate e pratiche agricole millenarie. E capire che cosa sono orti idroponici, orti verticali, orti urbani, orti creativi e orti social!

Ben due ettari saranno destinati all’orto a km 0, un vero e proprio percorso espositivo e gastronomico indoor e open air dove scoprire e gustare le antiche varietà recuperate di alberi da frutta autoctoni, i migliori ortaggi tipici del paniere italiano, piante aromatiche mediterranee e asiatiche, peperoncini da tutto il mondo selezionati dall’Accademia Italiana del Peperoncino, piante acquatiche commestibili e fiori eduli (cioè ‘che si mangiano’). Non temete di perdervi in un dedalo di vegetali sconosciuti: un percorso autoguidato e apposite visite guidate tematiche accompagnate da naturalisti, etnobotanici ed esperti gourmet permetteranno a tutti di apprezzare fino in fondo l’incredibile varietà della Natura. E dato che i buoni prodotti sono fatti per creare buon cibo, non mancheranno gli Showcooking, incontri culinari con grandi chef stellati e non, bravi osti e cuochi. Per soddisfare la fame più urgente sarà sufficiente visitare la Food Court dove chioschi e food corner offriranno cucina di strada, insalate, zuppe, carni e verdure al BBQ, piatti veloci della cucina italiana e internazionale (da Perù, Argentina, India, Iran e Russia). Se invece avrete voglia di assaggiare subito ciò che avrete acquistato al Farmer Market potrete rilassarvi nell’iPlaid pic nic Zone, un’area con plaid forniti da Ferrino, e gustare il vostro Coldiretti lunch box: un kit ecologico da riempire con i prodotti del mercato contadino. Per non farsi mancare proprio niente, nel Wine bar and Beer garden sarà possibile degustare vini pregiati e birre artigianali.

Infine non potrete perdervi l’area dedicata allo shopping, con 100 espositori suddivisa per aree tematiche: enogastronomia, green design e benessere.

Una nuova concezione di agricoltura che vuole insegnare a prenderci cura di noi stessi e degli altri, in quanto membri di un’unica grande comunità. Un’area specifica sarà dedicata alle esperienze più significative di agricoltura sociale e urbana, di reinserimento sociale di fasce deboli e soggetti diversamente abili, perché la terra ha offerto da sempre a tutti, anche ai meno fortunati, l’opportunità di reinventarsi e reinserirsi nel mondo del lavoro.

Ortinfestival presenta inoltre un ricco cartellone di appuntamenti e incontri dedicati all’agricoltura, laboratori per bambini e un Cinefienum, una serie di proiezioni di opere cinematografiche. E ancora il Blogger Village insieme a tanta musica e spettacoli.

Ogni giorno alle 18.30 circa, in collaborazione con la comunità peruviana di Torino, ci sarà la Pachamanca, banchetto con degustazione dei prodotti e dei piatti tipici della regione andina cucinati interrati in una buca arroventata ricoperta di terra. La Pachamanca è infatti un rito di ringraziamento verso Pacha-mama, la dea dell’agricoltura e della fertilità.

Un’ottima iniziativa per affrontare un’estate bio e, perché no, cominciare nel nostro piccolo a diventare più green!

 

http://www.lavenaria.it/web/it/calendario/details/201-orti-reali.html

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.