Gli appuntamenti di Aidea

Martedì 15 APRILE alle 15,30

Per il corso annuale di Storia dell’Arte che si svolge tutti i martedì presso L. Classico L. Costa P.za Verdi, per il modulo Dalla Classicità alla Contemporaneità: il tema della figura

avrà luogo un incontro sul tema Masaccioa cura della prof.ssa Rosella Mezzani, docente di storia dell’Arte Poco si sa della formazione di Masaccio, morto prematuramente alla fine del 1428 a soli 27 anni. La tradizione, oggi discussa, lo vuole allievo di Masolino da Panicale con cui stabilì una fruttuosa collaborazione. I suoi lavori ne rivelano pienamente la portata rivoluzionaria: le azioni potentemente definite nello spazio in salde forme, lo statuario rilievo delle figure, i sobrî colori trasformati da una luce di ascendenza naturale che dà rilievo alla forma, non meno della composizione ponderata e lo studio del panneggio sicuramente condotto su modelli tridimensionali, ne costituiscono la cifra distintiva.

 

Martedì 15 APRILE alle 17,10

corso annuale di Storia contemporanea presso L. Classico L. Costa P.za Verdi, inizia il corso sul tema : Storia dell’India. Parte seconda

La serie d’incontri programmati presenterà gli avvenimenti che caratterizzano l’evoluzione storica della democrazia nel sub-continente indiano. Dalla Grande Rivolta (1857) contro il dominio britannico della Compagnia all’assunzione del titolo di Imperatrice delle Indie da parte della Regina Vittoria (1876) e nella completa dipendenza dalla struttura amministrativa inglese, si iniziò a sviluppare una presa di coscienza politica da parte delle masse indù e musulmane, capace di crescere, con vigore e con feroci contraddizioni, fino al raggiungimento dell’indipendenza dell’India e del Pakistan (15 agosto 1947). Al centro di questo graduale e storico cambiamento si staglia la figura di Mohandas Karamchand Ghandi (1869-30 gennaio 1948), con il suo pensiero non violento, non privo di complesse implicazioni, profondamente connaturate alla tradizione del Paese. Dopo l’indipendenza, l’India, attraverso stridenti contrasti, ha raggiunto un livello di sviluppo tale da collocarsi fra le potenze economiche del presente e dirigersi verso una crescita ancora più rilevante. D’altra parte, non si deve dimenticare che ancora oggi il Paese offre condizioni di vita precarie e un livello di povertà e di miseria impressionanti per un osservatore occidentale. L’India, quindi, con il suo alto numero di premi Nobel nelle discipline scientifiche, con la sua presenza nel club delle potenze nucleari, con il suo ambizioso piano di ricerca spaziale, ma anche con gli slum di Calcutta e di Mumbai si colloca al centro di un dibattito storico e sociologico legato alla crescita e all’affermazione di queste nuove realtà nazionali, figlie del colonialismo e capaci di affermarsi prepotentemente sullo scenario mondiale.

Mercoledì 16 aprile alle 17,30

 4° incontro della “Maratona infernale”  lettura integrale dell’Inferno dantesco svolta da attori professionisti, con proiezione in contemporanea di immagini, scene di vita, mestieri, paesaggi, luoghi storici e opere d’arte della nostra Italia contemporanea, che richiamano in qualche modo i contenuti della “Commedia”. Il progetto, che si svolgerà in 6 incontri, è promosso dalla Societa’ Dante Alighieri della Spezia in collaborazione con Liceo Classico L. Costa e Associazione Aidea.

INGRESSO LIBERO

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.