Vecchia sarai tu! Antonella Questa al Teatro Civico domani, 4 aprile, per beneficenza

Lo spettacolo Vecchia sarai tu!, con Antonella Questa, fa tappa al Teatro Civico della Spezia, venerdì 4 aprile alle ore 21.00, in occasione di una serata all’insegna della beneficenza.
Antonella torna alla Spezia, forte dei successi ottenuti in questi anni, in occasione di un evento molto speciale. “E’ un piacere tornare davanti al pubblico di casa – afferma la Questae mai come questa volta vorrei vedere il teatro esaurito. L’intero incasso verrà infatti devoluto alla Pubblica Assistenza della Spezia per l’ acquisto di una nuova ambulanza. E’ necessario raccogliere circa 70.000 euro. Una cifra importante, ma da qualche parte si dovrà pur cominciare ed io credo che il pubblico spezzino possa dare prova di grande generosità, proprio come due anni fa, quando grazie all’incasso raccolto con lo spettacolo Stasera ovulo, siamo riusciti a contribuire all’acquisto di un’ambulanza pediatrica all’avanguardia, a livello europeo”.

Vecchia sarai tu!, nello stile degli spettacoli della Questa, affronta con ironia un argomento tabù per le donne: la loro età e l’invecchiamento a cui non sembrano ancora avere diritto. Una vecchia di ottant’anni si ritrova in ospizio contro la propria volontà.
Una caduta, qualche giorno in ospedale, il figlio lontano, una nuora avida, la nipote che non ha mai tempo, quindi la soluzione migliore per tutti è la casa di riposo.  Per tutti tranne lei.
Come tornare allora a casa, davanti al suo mare, per ritrovare le amiche di sempre con cui fare quattro chiacchiere il pomeriggio, per rivedere Carmè, l’amico d’infanzia e finire la vita dove l’ha sempre vissuta? Scappare è l’unica soluzione, costi quel che costi.
Protagonista indiscussa resta la donna, che questa volta è chiamata a confrontarsi con il tempo che avanza, attraverso l’occhio disincantato della vecchia Armida, quello illuso della povera Sabine, e infine quello della giovane Monica, pieno di sogni per il futuro.
Un ritratto divertente e al tempo stesso amaro, di tre generazioni di donne a confronto, da cui traspare che la vecchiaia è soprattutto uno stato mentale e che vivere appieno la vita è il miglior modo per rimanere giovani.

Scritto da Antonella Questa e Francesco Brandi, che firma anche la regia, lo spettacolo si avvale anche della collaborazione alla drammaturgia di Carlotta Clerici e Giuliana Musso. Firma le coreografie la francese Magali B. “Compagnie Madeleine et Alfred” di Parigi.

PER ACQUISTARE I BIGLIETTI CONTATTARE:

TEATRO CIVICO 0187 75.70.75

PUBBLICA ASSISTENZA 0187 56.40.02

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.