Bike for Peace a La Spezia

Oggi, giovedì 3 aprile, farà tappa prima a Riccò del Golfo e poi alla Spezia il tour mondiale “Bike for Peace”, l’iniziativa del ciclo-attivista norvegese ipovedente Tore Naerland che, in tandem con un normovedente, ha preso il via da Manchester per un giro del mondo in 90 giorni. Un tour mondiale per far conoscere le iniziative di “Mayors for Peace” e della Campagna internazionale ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons) per
un mondo libero da armi nucleari.

All’età di 15 anni ho perso la vista. Ma grazie al sostegno di tanti persone ho potuto promuovere iniziative in oltre 100 paesi e di fare amicizia con migliaia di persone” – dice Tore Naerland, norvegese quasi completamente cieco che in quasi 30 anni di azione ha girato il mondo in tandem per promuovere l’amicizia tra i popoli, i diritti umani e soprattutto delle persone con disabilità, la democrazia e la sostenibilità ambientale. “I miei anni in sella alla bici per la pace sono anni splendidi, una continua sfida intellettuale, spirituale e fisica. In questo ‘Giro del Mondo 2014’ ho formato un’alleanza con ‘Mayors for Peace’ (Sindaci per la Pace) e la Campagna ICAN per promuovere la messa al bando e l’eliminazione di tutte le armi nucleari dal pianeta”.

Partito da Manchester lo scorso 15 marzo, il tour è arrivato nei giorni scorsi in Italia. Dopo aver fatto tappa ad Albenga e Genova, giovedì 3 aprile arriverà alle 16 a Riccò del Golfo, uno dei comuni italiani che già dal 2007 ha aderito a “Mayor for Peace”. Quindi, accompagnato da alcuni cicloamatori locali della UISP (Unione Italiana Sport Per tutti) il tandem di Tore Naerland arriverà verso le 17 alla Spezia dove sarà ricevuto dall’Assessore allo Sport, Patrizia Saccone, alla quale il ciclista norvegese presenterà la sua iniziativa e le campagne per il disarmo nucleare e consegnerà un attestato di amicizia.
A Hiroshima l’anno scorso Tore ha conosciuto l’associazione Mayors for Peace, associazione mondiale che è presieduta proprio dal sindaco della città giapponese e che ha come obiettivo la realizzazione di un mondo libero dalle armi nucleari. Per questo ‘Bike for Peace 2014’ ha come principale messaggio l’abolizione delle armi nucleari che è promossa anche dalla campagna internazionale ICAN che Tore intende far conoscere col suo tour mondiale.
Sono 463 i Comuni italiani che hanno già aderito a “Mayors for Peace”: oltre ai sindaci delle grandi città come Roma, Milano, Torino, Genova, Firenze, Bologna, Padova, Trieste e Veneziavi sono anche numerosi comuni italiani, ma sono solo due quelli della Provincia della Spezia: Riccò del Golfo e Castelnuovo Magra. “L’arrivo del tour alla Spezia rappresenta un’occasione importante per promuovere l’adesione del nostro Comune all’iniziativa dei sindaci per la pace” – dichiara Giorgio Pagano, presidente di ‘Funzionari senza Frontiere’ e di ‘Janua Forum’.
In Europa, Tore Naerland ha attraversato i due paesi che hanno sviluppato e possiedono armi nucleari, il Regno Unito e la Francia. “Ma anche l’Italia ne ospita alcune decine nelle basi statunitensi di Aviano e Ghedi” – osserva Giorgio Beretta, rappresentante del comitato spezzino della Rete italiana per il Disarmo che sostiene l’iniziativa ‘Bike for Peace’.
L’obiettivo di Tore – nota Lisa Clark, attivista di ICAN che accompagna il tour nelle tappe italiane – è di promuovere il sostegno della popolazione e degli Enti Locali per arrivare presto ad una convenzione che metta al bando le armi nucleari. Tutte le altre armi di distruzione di massa (biologiche, chimiche, ecc.) e anche le mine antipersona e le bombe a grappolo sono già state messe al bando da convenzioni internazionali: un risultato che è stato possibile ottenere proprio grazie alla mobilitazione e alla spinta dal basso da parte della società civile e delle associazioni”.

Nella mattinata di venerdì 4 aprile, Tore Naerland, su proposta della prof.ssa Paola Viasco incontrerà gli studenti di una classe dell’istituto di Istruzione Superiore “A. Fossati” della Spezia e poi farà partenza verso Pisa. Le altre tappe italiane sono Follonica e Montalto di Castro e il tour “Bike for Peace” arriverà quindi a Roma nel pomeriggio di lunedì 7 aprile dove il giorno successivo è previsto un incontro in Campidoglio con rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni italiane ed infine la partecipazione all’udienza di Papa Francesco il 9 aprile.

Durante il percorso “Bike for Peace” si fermerà a salutare rappresentati dei Comuni sul litorale Tirreno che sono già membri di “Mayors for Peace”: oltre a Genova, Pisa, Roma, anche Arnasco, Vado Ligure, Sestri Levante, Riccò del Golfo, Castelnuovo Magra, Viareggio: a tutti verrà offerta la Pergamena ricordo dell’iniziativa.

Sito internazionale: www.icanw.org
Sito italiano: www.disarmo.org/ican

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.