Piazza Verdi, la rabbia di una commerciante esplode contro il Comitato: “Colpa vostra se lavori bloccati”

Stamattina, in Piazza Verdi, una commerciante ha aggredito verbalmente alcuni esponenti del Comitato: aveva avuto notizia, da parte degli operai, che nel pomeriggio sarebbero stati sospesi i lavori per permettere lo spostamento del materiale che sussiste nella zona in cui non dovrebbe esservi nulla. Secondo quanto le era stato riferito, la “colpa” sarebbe stata del Comitato che “si era lamentato della roba attorno agli alberi“.
I lavori, che stanno andando avanti, ora procedono proprio davanti agli ingressi degli esercizi commerciali: per entrarvi bisogna transitare su una passerella in legno, entrando nel cantiere. “La dovete finire, ci state danneggiando” ha gridato la commerciante esasperata. Ne è seguito un breve alterco, rientrato nel giro di qualche minuto, dopo una telefonata tra Massimo Baldino e l’assessore Corrado Mori, che un’ora prima aveva già promesso una “pulizia del cantiere”. La conclusione è stata che non vi è alcun bisogno di fermare i lavori, sarà sufficiente inviare, nei prossimi giorni, qualche operaio in più, così da portare avanti, in contemporanea, i lavori e lo spostamento di merci varie e container.

L’assessore Mori, quindi, dà ragione al Comitato: il cantiere, in quelle condizioni, non va bene e bisogna metterlo in regola. Tutto ciò è in contrasto con quanto affermato dall’ingegner Claudio Canneti, secondo cui è “tutto a posto“. Perché questa disparità di vedute tra Mori e Canneti? E se è vero, come dichiarato dall’assessore, che il cantiere è sporco, perché la pulizia non è stata effettuata prima? Perché, se è possibile lavorare allo stesso tempo su due diversi fronti, agli operai è stato detto di “sospendere i lavori“, aumentando così i problemi dei commercianti che, da giugno, lavorano in condizioni di forte disagio? Secondo esponenti del Comitato sembrerebbe un modo per dividere commercianti e contestatori. In ogni caso, fa sapere il Comitato, “quelle su come tenere il cantiere sono indicazioni del perito del Comune (Luigi Sani), non volontà nostre“.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.