Piazza Verdi, Canneti: cantiere regolare, indicazioni di Sani rispettate

Stamattina una delegazione del Comitato per Piazza Verdi, guidata dal portavoce Massimo Baldino, assieme a Serena Spinato di Italia Nostra, Stefano Sarti di Legambiente e al consigliere del MoVimento 5 Stelle Christian Bertagna, s’è recata a Palazzo Civico per parlare con l’ingegner Claudio Canneti. Con gli ultimi documenti alla mano, il Comitato ha chiesto spiegazioni riguardo al cantiere di Piazza Verdi e alle famose indicazioni dell’ingegner Luigi Sani che aveva indicato come lavorare attorno al filare di pini.
E’ tutto regolare” ha ripetuto più volte Canneti; secondo l’Amministrazione nessuna regola è stata violata, le indicazioni di Sani vengono rispettate alla perfezione (“lavoriamo a 14 metri“, dice Canneti) e non si corre alcun rischio di danneggiare gli alberi, poiché “un container non è un cantiere” e quando vi passavano autobus e macchine era molto peggio“. Nonostante un membro del Comitato, la botanica Olimpia Cecchi, contesti queste affermazioni, all’ingegnere il parere di un’esperta di alberi non sembra interessare. Secondo lui i pini sono al sicuro.

Tutto regolare fin dall’inizio, anche il fatto di aver preso soldi europei: Piazza Verdi era, secondo Canneti, in degrado, quindi andava riqualificata. A chi gli dice che il degrado è da altre parti, Canneti non risponde. Il dirigente comunale appare sicuro e afferma di non aver “paura delle Procure“; quando esponenti del Comitato gli fanno notare che in realtà non sembra proprio tutto a posto (si parla, tra le altre cose, di indicazioni della Soprintendenza non rispettate e  di risposte non date all’Unione Europea) Canneti ribatte: “Questo lo dite voi“.  Non sembrano esservi grossi margini di dialogo, ma il Comitato esce comunque soddisfatto da questo incontro, in quanto, afferma Baldino, “l’Amministrazione sa che non molliamo, che siamo sempre vigili“.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.