Villaggio del Porto. “Crociere. In transatlantico negli anni ‘60”. In mostra 40 fotografie originali.

La seconda mostra fotografica al Villaggio del Porto di Molo Italia, organizzata dall’Autorità Portuale della Spezia, inaugurerà lunedì 17 marzo alle ore 17,30. Titolo: “Crociere. In transatlantico negli anni ‘60”. Le quaranta foto e i filmati delle pubblicità dell’epoca, parlano del turismo crocieristico che oggi tocca molto da vicino la nostra città e che registra nel mondo la più alta crescita nell’ambito dell’industria del tempo libero: ogni anno circa 20 milioni di persone utilizzano infatti la crociera come mezzo di vacanza e svago. Attraverso le immagini, tutte provenienti dal ricco archivio di Giuseppe Milano, collezionista appassionato che gentilmente ha messo a disposizione dell’Autorità Portuale il frutto della sua ricerca, si può ripercorrere la storia delle crociere in Italia ed intercettare l’attimo in cui una forma di turismo esclusivo si sta avviando a diventare fenomeno di massa.

Dagli anni Cinquanta, un ruolo di primo piano nella rinascita italiana è affidato alla Marina Mercantile e alle navi gemelle dell’Italia Navigazione, destinate a divenire ambasciatrici nel mondo dell’eccellenza nazionale: la “Andrea Doria”, la “Cristoforo Colombo”, e poi la “Michelangelo” e la “Raffaello”. Oltre Atlantico i più facoltosi Americani preferiscono i Caraibi e l’allora trasgressiva Cuba. Nel Mediterraneo si toccano i porti che permettono escursioni a terra nelle più note località: Napoli, la Costa Azzurra, Barcellona, il Pireo e le isole dell’Egeo, Alessandria d’Egitto.
Con le crociere degli anni Sessanta, il viaggio in nave, da semplice trasferimento da un luogo all’altro, si trasforma definitivamente in una vacanza; la nuova borghesia, italiana ed europea, scopre questa nuova modalità di svago, fino ad allora riservato a una classe sociale più elevata ed esclusiva. La vita a bordo già propone in quel periodo occasioni di divertimento lontane anni luce dalla vita quotidiana, in un contesto sempre più popolare e cosmopolita.
Anche in quel periodo tante erano le opportunità offerte durante la navigazione: i giochi di ponte, la piscina, il tiro al piattello e poi le feste, i pranzi, le cene e i frequenti spuntini, il cinema e i balli di gala. L’abbigliamento da crociera era originale: si sfoggiavano abiti spesso eccentrici che difficilmente avrebbero potuto essere indossati a terra. Tutte situazioni documentate all’interno della mostra, organizzata dallo studio MCCW, in cui è presente anche materiale, perlopiù brochure promozionali del periodo in oggetto, messo a disposizione da Fausto Carletti de “Il Corsaro”.

La mostra sarà visitabile fino al 6 aprile con ingresso libero. Orario: i giorni 18 e 19 marzo, in occasione della festa di San Giuseppe, dalle ore 10 alle ore 19. Da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle ore 19. Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.