MoVimento 5 Stelle: una settimana da ricordare

Settimana intensa per la città di La Spezia e per il M5S in particolare. Molti nodi stanno venendo al pettine nel fu Golfo dei Poeti, e di certo ne vedremo ancora delle belle. Per la cronaca:
Lunedì: serata alternativa in Consiglio Comunale, con la presenza di una trentina di dipendenti delle cooperative addette al servizio ausiliario nelle scuole. Il M5S intendeva presentare mozione urgente per sollecitare una presa di posizione del Comune in merito alla loro situazione; la cooperativa, infatti, dopo aver rilevato la loro posizione professionale dal precedente datore di lavoro, ha proposto un contratto in linea con gli standard di 12 anni schiavo…Chi si è rifiutato (forte tra l’altro di un favorevole pronunciamento del Ministero), ha subito sinanco la beffa di non poter accedere alla disoccupazione! Così almeno dichiarano le lavoratrici audite. Il Comune ha disposto audizioni nelle Commissioni, ma la posizione è apparsa blanda… sarà perché è una COOP? Stessa serata, ma in seduta ordinaria, abbiamo scoperto che la ludopatia è un problema…a meno che dai videopoker non incassino i soliti noti. La mozione del NCD sul tema, in cui si chiedeva di negare le agevolazioni a circoli ed associazioni che avessero istallato videopoker et similia, è stata osteggiata dalla maggioranza con un emendamento che l’avrebbe del tutto snaturata. Abbiamo fatto mancare il numero legale e fatto saltare la seduta, consapevoli che ci sono territori che stranamente la maggioranza locale (made in PD) non vuol toccare.

Notte tra Lunedì e Martedì: i cittadini spezzini, specie quelli Murati Vivi  di Marola, si sono svegliati in un atmosfera da film horror modello Resident Evil. Tra tute anticontaminazione, vigili del fuoco e cordoni di sicurezza è avvenuta la consegna di un carico misterioso al porto. Carico poi stivato su una vera e propria nave fantasma. Dopo giorni di silenzi, di balbettii, di incredibili dichiarazioni murogommiste di Autorità Portuale, Municipio e Prefettura, innanzi alla rabbia popolare montante, alle proteste in Parlamento di SEL e M5S, sino alla durissima presa di posizione della Regione, finalmente si sta squarciando il velo di silenzio: sono state caricate sostanze radioattive, senza prendersi la briga di informare la cittadinanza e buona parte degli Enti preposti. Oltre a rimandarvi all’ultimo post di Marco Grondacci per le implicazioni legali sulla vicenda, e serbando ulteriori dichiarazioni dopo le risposte di Amministrazione e Prefettura, di cui abbiamo immediatamente chiesto audizione nelle Commissioni competenti, posso già affermare che dal punto di vista morale quanto avvenuto è OSCENO, e ha un solo nome: OMERTA’!

Giovedì: Il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, a Servizio Pubblico, dichiara che il M5S di La Spezia non ha fatto nulla per Piazza Verdi…Probabilmente si tratta di un malinteso dovuto al fatto che, per nostra scelta, non abbiamo mai voluto mettere la nostra bandiera su una battaglia di civiltà che appartiene a tutta la città, non solo a noi. Penso comunque che i cittadini sappiano bene chi è uscito in barella dal Consiglio Comunale dedicato a Piazza Verdi, chi è stato in piazza dall’ alba per impedire lo scempio, chi ha difeso sempre ed ovunque un pezzo della nostra storia cittadina da un progetto sbagliato non solo dal punto di vista architettonico (piazza futurista in un contesto liberty), ma anche per quel che riguarda costi, impatto sul territorio, fattibilità tout court. Per non parlare dell’incredibile iter delle autorizzazioni, dove il Comune ha brillato per insipienza, dimenticandosi tra l’altro l’età dei pini storici (vincolati per legge: da qui è nato lo stop ai lavori nell’asse centrale e la disputa giunta sino al TAR). Siamo a posto con la nostra coscienza di cittadini, non ci servono le telecamere.

Sabato: Forse c’è speranza per questa città da troppi ritenuta addormentata. Ieri tanti, tantissimi cittadini hanno manifestato contro l’inquinamento, le discariche, i silenzi vergognosi sulla salute degli spezzini in quello che oramai viene chiamato il golfo dei veleni. Tanti eravamo a scandire gli slogan che lunedì 10 ore 17 porteremo in Consiglio Comunale: BASTA BUGIE ED IMPUNITA’, VOGLIAMO LA VERITA’ e I CITTADINI MEGLIO ATTIVI CHE RADIOATTIVI!!! Noi ci saremo…

(MoVimento 5 Stelle La Spezia)

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.