Piazza Verdi, il M5S risponde alle accuse di Sgarbi

Giovedì sera Vittorio Sgarbi è tornato a parlare di Piazza Verdi in televisione, ma questa volta si è lasciato sfuggire un “attacco” al MoVimento 5 Stelle, dichiarando: “Onesto deve essere cittadino, il politico deve essere capace. Di fronte allo scempio di piazza Verdi a La Spezia non ho mai visto un grillino insorgere: ribellatevi“. Questa presa di posizione di Sgarbi non è andata già a consiglieri, attivisti e simpatizzandi del M5S spezzino, che dalle pagine di FaceBook hanno contestao le dichiarazioni del critico d’arte, ricordando come la questione della Piazza sia stata “ripresa per i capelli” , quando ormai sembrava una battaglia persa, proprio da due loro attivisti (Roberto Giorgi e Massimo Baldino) che mesi fa riuscirono a ottenere, dal Comune, tutta la documentazione e i progetti del controverso progetto Vannetti-Buren.

Hanno poi sottolineato l’impegno dei consiglieri (Christian Bertagna fu addirittura malmenato nel corso del convulso Consiglio Comunale dell’11luglio) e l’assidua presenza di attivisti e semplici simpatizzanti ai presidi in Piazza Verdi durante tutta l’estate e l’autunno e alle varie manifestazioni. E’ mancato il leader Beppe Grillo, è vero, e alcuni esponenti del MoVimento hanno lamentato questa assenza, ma, precisano “noi ci siamo sempre stati e senza simboli, perché questa di Piazza Verdi è e deve rimanere una battaglia dei cittadini, al di là di ogni schieramento politico“.

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.