Spezia, la prestazione c’è

Spezia-Ternana-2-2

 

SPEZIA (4-3-3): Leali 6; Baldanzeddu 5,5 (44’st Madonna sv), Lisuzzo 6, Bianchetti 6, Migliore 6; Schiattarella 6, Scozzarella 6, Bellomo 6; Catellani 5,5 (19’st Seymour 6), Ferrari 7, Giannetti 6,5. (Valentini, Magnusson, Ciurria, Ebagua, Orsic, Gentsoglou, Datkovic). All.: Mangia.

 

TERNANA (4-3-1-2): Brignoli 6; Rispoli 6, Farkas 6, Ferronetti 6, Zito 6; Gavazzi 6, Miglietta 5,5, Russo 5,5 (44’st Falletti sv); Nolè 5,5 (33’ st Avenatti sv); Litteri 6 (34’st Valeri sv), Antenucci 6,5. (Sala, Masi, Fazio, Maiello, Meccariello, Paparusso). All.: Tesser.

 

 

ARBITRO: Maresca di Napoli 5,5.

 

MARCATORI: 31’ Giannetti (S); 6’st Antenucci (T); 31’st Ferrari (S); 46’st Antenucci (T).

 

NOTE: Spettatori 7000 circa di cui 2292 paganti (4300 abbonati). Presente nel settore “distinti” una folta rappresentanza delle scuole calcio della provincia spezzina. Terreno in perfette condizioni. Pomeriggio uggioso, cielo piovoso. Ammoniti: Schiattarella, Ferrari, Rispoli, Nolè, . Espulso al 8’st mangia dalla panchina per proteste. Espulso al 33’st Miglietta. Angoli: 12 a 0. Recupero: 0’;4’.

 

E’ proprio l’anno dell’ex Antenucci. Lo Spezia si vede togliere la vittoria al primo minuto di recupero proprio dall’ex attaccante aquilotto. La sua doppietta vale il pareggio per le “Fere” umbre che nonostante si siano viste poco dalle parti di Leali, hanno ottenuto il massimo. Gli aquilotti hanno giocato una buona gara ma non sono riusciti a chiudere il match e così la Ternana anche in inferiorità numerica è riuscita a pareggiarla.

Mister Mangia ritrova Ebagua in panchina, turn-over a centrocampo con Scozzarella dal primo minuto in campo preferito a Seymour.

La partita è piacevole sin dall’inizio, maggior possesso palla dei padroni di casa e ospiti pronti a ripartire in contropiede. Al 5’ Ferrari sul secondo palo mette alto sugli sviluppi di un angolo. Al 10’ ancora padroni di casa pericolosi con Bellomo che tira in porta trovando Brignoli pronto alla parata. Al 31’ vantaggio interno: ottimo assist di Ferrari per Schiattarella che dalla destra in area mette al centro per Giannetti che trafigge Brignoli. Il primo tempo è tutto qui con lo Spezia che controlla sino al riposo.

La ripresa inizia subito col pareggio degli ospiti: una banale trattenuta di Baldanzeddu su Litteri causa il fallo da rigore decretato dal direttore di gara; dal dischetto l’ex aquilotto Antenucci trafigge Leali. Tutto da rifare ma lo Spezia non molla. Malgrado alcune sviste arbitrali che innervosiscono il match, soprattutto in casa Spezia, la formazione di Mangia continua a giocare palla a terra. Lo stesso mister viene allontanato dalla panchina per proteste nei confronti dell’arbitro. Al 10’ Zito, in contropiede fallisce il vantaggio da ottima posizione, dopo un’altra svista arbitrale per un fallo non concesso ai padroni di casa. Al 16’ Antenucci calcia a lato senza che nessuno dei compagni trovi il tap-in in area di rigore. Gli aquilotti credono nella vittoria e al 31’ lo trovano con Ferrari che dopo una carambola del neo entrato Seymour in area di rigore, l’attaccante ex Verona, calcia di prima intenzione nella porta ospite. A questo punto lo Spezia è vicino alla vittoria, anche perché al 33’ un brutto fallo sancisce l’espulsione di Miglietta e quindi nell’ultima parte del match la Ternana è costretta a giocare in inferiorità numerica. Invece quando tutti sono pronti ad aspettare la chiusura del match al primo minuto di recupero dei quattro decretati dal direttore di gara, Antenucci forse troppo libero in area di rigore, stoppa e gira al volo un gol che mette tutti a tacere in casa aquilotta: pareggio e ormai poco da fare visto che siamo nei titoli di coda della partita. Finisce con un pareggio la prima partita del neo presidente Matteo Volpi, figlio del patron Gabriele che in mattinata era stato nominato nuovo presidente del sodalizio spezzino.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.