Nomina perito esterno su Piazza Verdi, il Comitato esprime dissenso

Il Comitato Piazza Verdi intende ribadire il suo assoluto dissenso nei confronti di questa Amministrazione comunale, che contravvenendo platealmente alle ultime direttive governative, che invitano le giunte a utilizzare i propri tecnici e legali per tutta l’attività di governo del territorio, evitando ogni forma di consulenza esterna, incarica ancora una volta un esterno al Comune per redarre una nuova perizia storica su i “tristemente noti” dieci pini costituenti il filare arboreo di Piazza Verdi.  Tale perizia dovrebbe, a quanto ci sembra di capire, almeno nelle intenzioni del Comune, smentire le risultanze storiche alle quali la Soprintendenza Regionale sarebbe giunta sulla base di documentazioni inconfutabili in quanto tratte proprio dagli archivi dell’Amministrazione spezzina, ovvero le delibere comunali redatte in passato.

Tale perizia, commissionata dal Comune, costerà agli spezzini altri 6.500 euro (probabilmente di più se a questi si sommano gli oneri dovuti per legge). Altro denaro che uscirà dalle tasche dei cittadini, per tentare pateticamente di rinnegare una realtà dichiarata incontrovertibile non da noi, ma dalle carte. La piantumazione del filare fu avvalorata dalla Commissione Edilizia dell’epoca nel lontano 1937, che dunque la ritenne parte essenziale della struttura architettonica del luogo, visto che il collaudo delle strutture essenziali della piazza avvenne solo nel Dicembre del 1936. Ciò si evince dagli atti che giacciono negli archivi comunali.Quegli atti che la signora Marzia Ratti avrebbe dovuto consultare,prima di stilare una relazione assolutamente incongruente e dunque del tutto fuorviante per tutti coloro che redassero poi il bando di concorso. Quella relazione che portò fuori strada anche la Soprintendenza.

Il filare fa parte della piazza, come ne fanno parte il Palazzo delle Poste e tutto il resto e, prima i nostri amministratori se ne renderanno conto, prima finirà questa inutile e vergognosa emorragia di denaro, e ancor più questa perdita di tempo che sta danneggiando tutti e in primo luogo i commercianti del posto.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.