Sabato 22 febbraio presentazione del libro di Anna Maria Monteverdi “Nuovi media nuovo teatro”

I nuovi media cambieranno il teatro? E quale sarà il pubblico per questo nuovo tipo di scena sperimentale? I teatri sono attrezzati per questa dimensione  interattiva? Un pubblico che partecipa allo spettacolo attraverso la rete può essere considerato a tutti gli effetti “pubblico teatrale” ? Quali sono le scuole per i nuovi “drammaturghi e attori digitali?” . Se ne parlerà con Anna Maria Monteverdi sabato 22 febbraio dalle 17,30 in poi in Via Sapri al ristorante “Il Cardinalino” che ospita un’interessante iniziativa sulla città e la cultura ideata da Giorgio Pagano per l’Associazione Mediterraneo in coordinamento con l’Assessorato alla cultura di Spezia. Introduce il professore Michele Marsonet, filosofo, prorettore dell’Università di Genova e direttore della Facoltà di Studi Umanistici (nella foto).

Il libro di Anna Monteverdi NUOVI MEDIA NUOVO TEATRO, pubblicato da FrancoAngeli nel 2012 e arrivato alla terza edizione è diventato un testo di riferimento per chi si occupa di teatro contemporaneo e arte digitale; in programma d’esame in Accademie e Dams il libro raccoglie testimonianze delle compagnie più rilevanti italiane e internazionali che usano video, sistemi interattivi e drammaturgie on line. Il percorso storico parte dagli anni Settanta (nell’introduzione si fa riferimento alla scena della postavanguardia a firma del critico Oliviero Ponte di Pino), arriva agli anni storici della “videoarte” e del”videoteatro” e documenta in modo analitico le teorie e le pratiche artistiche degli anni cruciali del digitale dalla metà degli anni Novanta.  Tra gli autori al centro della ricerca Robert Lepage, William Kentridge, Studio Azzurro e il fondatore della Fura dels Baus Marce.lì Antunez Roca.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.