Vitozzi, lo scugnizzo. Storia di un bambino partigiano

Vitozzi, lo scugnizzo. Storia di un bambino partigiano“, scritto da Angelo Devoto e Jolanda Manfredi, edito da Edizioni Giacché, è un libro che si legge velocemente, ma che lascia il segno. E’ la storia dello scugnizzo Vitozzi (nome di battaglia di Angelo Devoto) e della sua “incredibile vita“, come la definisce lui stesso. Angelo nasce nel 1932 e la vita, per la sua famiglia come per tutti, era dura e lo diventò ancora di più dopo la morte di mamma Elisa. Il padre, infatti, abbandona Angelo e i suoi fratelli e sorelle. Così inizia la vita per strada di Angelo prima col fratello, poi da solo. E Angelo vive una vita come quelle che si leggono nei romanzi: fame, disperazione, la solidarietà della gente e poi la guerra, le bombe e la città (la nostra Spezia) distrutta, l’adozione, la fuga, la lotta partigiana.

Lo scugnizzo Vitozzi è uno dei tanti piccoli grandi eroi che hanno affrontato il dolore, la morte, che hanno messo da parte la loro paura perché credevano in un’Italia migliore e libera. Questo libriccino è un viaggio attraverso la nostra città e la nostra storia, è un insegnamento, un esempio per tutti noi, che dobbiamo la libertà di cui godiamo oggi anche agli scugnizzi dodicenni che, oltre 70 anni fa, hanno deciso di schierarsi.

www.edizionigiacche.com

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.