L’Accademia Capellini ricorda il professor Augusto Cesare Ambrosi

Venerdì 21 febbraio c.a, alle ore 17:00, nel salone dell’Accademia Lunigianese di Scienze «Giovanni Capellini», in via XX settembre 148, alla Spezia, verrà ricordato il Presidente Professore Augusto Cesare Ambrosi, nel decennale della sua scomparsa.
Porteranno testimonianza della sua figura e della sua opera culturale la figlia Alma Ambrosi e gli amici e collaboratori Giuliano Adorni, Andrea Baldini, Riccardo Boggi, Franco Bonatti, Germano Cavalli, Angelo Ghiretti, Marzia Ratti ed Eliana Vecchi.
Cesare Augusto Ambrosi, che ricoprì con prestigio la Presidenza dell’Accademia Capellini, era nato a Casola nel 1919 e nel suo lungo impegno di storico pose sempre il territorio lunigianese al centro del proprio interesse, continuando una ricca tradizione di studi che aveva avuto in Giovanni Sforza, Ubaldo Formentini, Ubaldo Mazzini, Manfredo Giuliani e Nino Lamboglia i suoi autorevoli predecessori. Egli ebbe un fecondo approccio multidisciplinare nei confronti della dottrina storica, espressione di una notevole vivacità intellettuale che gli consentì di spaziare, nelle sue ricerche e nelle oltre cento pubblicazioni, dalla storia regionale alla speleologia, dallo studio del dialetto, del folklore locale e dell’etnografia alla preistoria, alla protostoria, alle memorie dei castelli della Lunigiana. Inoltre, rimangono di fondamentale importanza i suoi contributi allo studio sistematico delle statue-stele della Val di Magra.

Durante l’incontro, il giornalista Enrico Colombo presenterà al pubblico la registrazione di una sua intervista televisiva al Professor Ambrosi.
Nell’occasione, il Consiglio Accademico, nella figura del Presidente Giuseppe Benelli, nominerà Enrico Colombo “Socio Benemerito”, per la costante e partecipe attenzione mostrata verso le iniziative culturali intraprese dall’Accademia «Giovanni Capellini» e per l’impegno profuso nel divulgarne la conoscenza.

Il pubblico è invitato a partecipare numeroso.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.