Piazza Verdi, Carabba attacca il Comitato: “Altera la realtà dei fatti”

Sono passate quasi due settimane dal ricorso al Tar su Piazza Verdi (era il 30 gennaio), ma la vicenda continua a tener banco sulla stampa cittadina. Lunedì 10 è uscita sul giornale una dichiarazione del legale del Comune, l’avvocato Stefano Carabba, che ha dichiarato che “il Comitato per Piazza Verdi  altera la realtà dei fatti“, perché sostiene che il Comune avrebbe rinunciato alla sospensiva per paura di perdere (vedere comunicato). In realtà, afferma Carabba, il Comune ha insistito per avere la sentenza il giorno stesso; il rinvio al merito, il prossimo 29 aprile, “è stato richiesto da tutte le parti“. Le due interpretazioni sono, quindi, opposte.

A Carabba ha risposto, via Facebook, il portavoce del Comitato, Massimo Baldino, che sul suo profilo respinge al mittente l’accusa  di alterare la realtà e, in merito alle accuse lanciate da Carabba al Comitato di fare “propaganda per screditare l’Amministrazione“, Baldino risponde: “Credo che codesta Amministrazione sappia già screditarsi magnificamente da sola […]”.

Intanto i lavori in Piazza Verdi continuano: non si placano le polemiche, anche sui social network, tra gli oppositori e i favorevoli al progetto Vannetti-Buren. Diffuso anche il malcontento tra i commercianti, che premono per sapere come sarà lo svolgimento dei lavori.

 

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.