‘MIGUEL’, da una quercia bicentenaria una lezione d’amore

Gli alberi, forse non sempre ce ne ricordiamo, sanno darci straordinarie lezioni di vita, basta imparare a conoscerli, ascoltarli e rispettarli: perché rispettare loro significa rispettare anche noi stessi ed il mondo in cui viviamo. E’ il messaggio semplice ma profondo contenuto in ‘MIGUEL’, il libro per ragazzi scritto da Marzio Dal Tio con le illustrazioni di Elena Ballof per Vertigo editore. ‘MIGUEL’ è una sorta di favola moderna ambientata in un bosco di querce da sughero, dove i protagonisti Carlos e Lucia, due giovani adolescenti, vivranno un’estate indimenticabile di avventure e straordinarie scoperte che li aiuteranno a crescere insegnando loro a conoscere, amare e rispettare la natura e l’ambiente.

Il volume, seguendo una linea narrativa semplice ma efficace dove la poesia si intreccia al gioco e alle scienze, con l’ausilio di delicate illustrazioni e disegni, invita il lettore a vivere un bellissimo percorso d’amore che dall’albero, in questo caso la quercia, lo condurrà fino al prodotto finito, il tappo in sughero. Dietro ogni singolo tappo infatti c’è una storia unica fatta di pazienza, di rispetto della natura e dei suoi tempi; è stato raccolto come corteccia di una quercia speciale dalle mani esperte di un contadino, è stato fatto riposare al sole per alcuni mesi e poi, dopo un accurato processo di selezione e pulitura, è stato tagliato e trasformato in un piccolo tappo, chiusura perfetta di una bottiglia di vino senza comprometterne il profumo e il sapore.

Questa pubblicazione nasce dalla volontà di Amorim Cork Italia, azienda leader nella produzione di chiusure in sughero, che ha fortemente creduto nel progetto, una via efficace per incrementare la sensibilizzazione all’ecosostenibilità, uno dei pilastri della filosofia Amorim, anche e soprattutto partendo dai giovani. Proprio come descrive il libro infatti, anche il lavoro di Amorim parte dall’amore che viene messo in circolo in ogni singola fase produttiva: da quando si aiuta a crescere una quercia da sughero proteggendo la foresta da ogni rischio e contribuendo di conseguenza a tutelare questo patrimonio, baluardo fondamentale contro l’avanzata della desertificazione, fino a quando si stappa una bottiglia e ancora oltre, se si sceglie di non buttare ma di riciclare il tappo in sughero. Amorim Cork Italia è da sempre impegnata nell’attività del riciclo, attraverso la promozione di varie iniziative tra le quali spicca il progetto ETICO, campagna lanciata nel 2011 che ad oggi ha raggiunto le 40 tonnellate di tappi raccolti grazie alla felice collaborazione di una rete di Onlus operanti sul territorio nazionale.

Marzio Dal Tio, classe 1960, vive a Vittorio Veneto. Formazione tecnico scientifica alle spalle, oggi è ingegnere e docente. Si è avvicinato alla mondo letterario sperimentando diversi generi dal racconto, alla poesia, alla produzione per l’infanzia e l’adolescenza. Ha condotto laboratori creativi di scrittura, lettura, illustrazione, musica e recitazione in numerose scuole del territorio. In questa pubblicazione ha curato la parte poetico narrativa.

Elena Friederika Ballof, nata in Germania, oggi vive a Cappella Maggiore (TV). Pittrice e illustratrice, dopo gli studi di Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Venezia ha lavorato come grafico pubblicitario. Attualmente è responsabile creativo in Amorim Cork Italia In questa pubblicazione ha curato la parte didattica.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.