A Spezia si cade…

E’ notizia dei giorni scorsi: il Comune provvederà a riparare la sconnessa pavimentazione di Piazza del Mercato poiché recentemente si sono verificate delle cadute (due in due giorni, un’anziana in ospedale) a causa delle buche. Il problema, però, non riguarda solo Piazza del Mercato: da una parte all’altra della città raccogliamo lamentele degli abitanti dei diversi quartieri che ogni giorno inciampano, rischiano di cadere o devono letteralmente fare lo slalom per evitare le vere e proprie voragini. Spesso queste buche vengono “rabberciate” alla meno peggio e, al primo violento nubifragio, il problema si presenta nuovamente. Forse i materiali usati non sono propriamente di grande qualità? O le ditte che hanno lavorato non erano le migliori in circolazione? O è solo sfortuna? Ci ha scritto Massimo Baldino, del Comitato per Piazza Verdi, che ieri ha fotografato lo stato del marciapiede in due diversi punti di Via Fazio.

Baldino scrive: “La città è indecorosa, pericolosa e spesso pericolante. Solo Federici la vede bella, come non dimentica mai di sottolineare nelle sue apparizioni pubbliche. Io la vedo bella solo se la guardo in cartolina, prima che questi signori se ne impossessassero circa sessant’anni fa. Alcune giunte sono state meglio di altre, nel senso che hanno devastato di meno. Altre come le ultime quattro o cinque…..sono state peggio di un terremoto del settimo grado della scala Mercalli. La città ha perso ogni fisionomia e personalità, oltre che centinaia dei suoi alberi secolari. Danni dunque, incalcolabili sia economicamente che sentimentalmente“.

Via Prosperi (tra l’altro ri-asfaltata pochi mesi fa), Via Sommovigo, Via Borachia, Via del Prione, Piazza Sant’Agostino, Piazzetta del Bastione sono solo alcuni degli esempi di strade e piazze dissestate, pericolose per pedoni e per chi si sposta in città usando le due ruote. Ci auguriamo che anche per queste zone si provveda al più presto.

[nggallery id=10]

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.