500 biglietti per il Civico a 2 euro al Circolo Fantoni

Tra le tante, dolorose conseguenze della crisi – specie per chi ha perso o non ha un lavoro – c’è sicuramente anche la rinuncia allo svago e alla cultura. Un aiuto importante arriva però dal Circolo Fantoni che ha promosso un progetto finalizzato a incentivare la fruizione culturale da parte di chi sta vivendo momenti di forte difficoltà: perché anche attraverso la cultura si favorisce la coesione sociale.

Da martedì 4 febbraio, al Circolo Fantoni di La Spezia in Corso Cavour 339 (Piazza Brin), ben 500 spezzini che hanno perso o non hanno un lavoro (ma anche cassintegrati o persone in mobilità o con contratto di solidarietà) – se residenti o domiciliati nella nostra provincia – potranno infatti richiedere un biglietto che consentirà loro di assistere, a prezzo agevolato (2 euro) agli ultimi tre spettacoli promossi dal circolo Fantoni in programma nella stagione 2013/2014 del Teatro Civico: “CIAO AMORE CIAO” in scena venerdì 7 febbraio, “CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA” giovedì 27 febbraio e “L’HO FATTO PER IL MIO PAESE” con Antonio Cornacchione in programma venerdì 14 marzo.
Ovviamente, per consentire al maggior numero di persone di sfruttare il beneficio, è previsto che ogni persona possa richiedere un solo biglietto per spettacolo presentandosi al Circolo Fantoni con un documento d’identità. Il Teatro Civico ha già dimostrato la sua particolare attenzione non solo agli appassionati spettatori, da sempre sostenitori del Teatro, ma si è rivolto con cura e attenzione speciale nella sua attività a tutti coloro che non ne hanno ancora potuto scoprire il fascino e la bellezza, nell’intento di ribadire la sua funzione prima: quella di essere luogo aperto di incontro e confronto sociale e culturale, che favorisce lo scambio e l’arricchimento reciproco. In questo senso, per ampliare e favorire la partecipazione e il coinvolgimento del pubblico nella vita del teatro, grande attenzione è stata riposta nella formulazione delle fasce di prezzo di abbonamenti e biglietti, secondo una politica attenta ai giovani, agli allievi delle scuole ed agli anziani. Proseguendo su questa linea, il Circolo Fantoni, d’intesa con il Teatro Civico e l’Istituzione per i Servizi Culturali, ha deciso di allargare il proprio interesse anche alla fascia di pubblico che oggi, in questa crisi imperante, si trova a dover affrontare una situazione economica difficile.

E’ nelle finalità del Circolo promuovere e diffondere lo spettacolo e la cultura in genere, soprattutto nei confronti di persone che in questo momento vivono una condizione di disagio – spiega il presidente del circolo Fantoni, Alberto GrassiL’iniziativa dei cinquecento biglietti a due euro prova ad avvicinare al teatro le persone che in questo particolare momento possono trovare proprio a teatro ragioni e stimoli per affrontare la situazione. D’altronde, mantenere una vivacità culturale nel territorio è indispensabile se vogliamo sviluppare una coscienza critica ed il teatro è luogo della memoria e della creatività, è la possibilità di riflettere sul passato, sul presente e sul futuro. Per questo è importante che il teatro sia fruibile dal maggior numero possibile di persone ed è per questo che dobbiamo cercare di renderlo accessibile specie a coloro che a causa della crisi economica non possono permettersi un biglietto a teatro

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.