Bruzzone (Lega Nord): interrogazione urgente sul malfunzionamento dell’ospedale Sant’Andrea

Malfunzionamento dell’Ospedale Sant’Andrea di La Spezia: Francesco Bruzzone ritorna ad affrontare la questione. Il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale ha presentato una nuova interrogazione a carattere urgente in merito ai disagi legati alla struttura ospedaliera, presentata al Presidente della Regione Claudio Burlando e alla sua Giunta.
Abbiamo dovuto rilevare, con rammarico, la notizia riportata dagli organi di stampa relativa a una signora 85enne, rispedita a casa dopo ben 26 ore di attesa al Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Andrea di La Spezia, nonostante dovesse effettuare accertamenti clinici e sottoporsi di lì a qualche giorno a un intervento chirurgico“, afferma il Consigliere Regionale. Episodi del genere, purtroppo, non risultano essere isolati, e un insieme di fattori, tutti causati dal mal funzionamento e dalla pessima amministrazione della ASL 5 Spezzina, comportano gravi disagi ai cittadini che si vedono persino privati del diritto alla salute“.

La carenza di posti letto, il fatto che il reparto di medicina d’urgenza non accetti ricoveri nelle ore serali e notturne, le condizioni fatiscenti in cui versa l’ospedale, il Pronto soccorso di Sarzana che funge solo da accettazione e dirotta tutti i pazienti su La Spezia: sono solo alcuni dei problemi che necessitano di essere affrontati dalla Regione. Per questo mi rivolgo al Governatore Burlando e all’Assessore competente, al fine di sapere se siano a conoscenza della situazione e se non ritengano prioritario e urgente intervenire per fare sì che ai cittadini della provincia di La Spezia vengano garantiti servizi sanitari adeguati”, conclude il capogruppo del Carroccio Francesco Bruzzone.
Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.