Peserico e De Luca: la barriera antirumore è compatibile con la pista ciclabile?

Giacomo Peserico e Luigi De Luca, consiglieri comunali del Nuovo Centrodestra, in seguito agli annunci sulla stampa dell’installazione delle nuove barriere antirumore, con una nota intervengono per chiedere all’Autorità Portuale e al Comune della Spezia quali siano i progetti per la fascia di rispetto e la pista ciclabile.  “Nel 2012 è stata inaugurato il tratto della pista ciclabile lungo via San Bartolomeo compreso tra via Palmaria e via Valdilocchi. L’opera alla fine è costata circa 1 milione e 600.000 euro, forse una cifra non troppo in sintonia con il clima di crisi in cui versa il Paese visto che alla fine è stato realizzato meno di un chilometro di pista ciclabile. Con un’interrogazione al sindaco chiedemmo che il Comune della Spezia e l’Autorità Portuale si impegnassero affinché la pista ciclabile lungo viale San Bartolomeo venisse completata realizzando il tratto mancante compreso tra via Palmaria e viale Italia. Solo in questo modo dai quartieri del Canaletto e di Fossamastra potrebbe essere raggiunto il centro cittadino con la bicicletta senza correre gravi pericoli come, invece, accade oggi. Senza la realizzazione dei tratti mancanti, nonostante le clamorose cifre spese, la pista ciclabile lungo viale San Bartolomeo rimarrebbe un’opera incompiuta senza alcuna utilità. Dopo molti mesi l’amministrazione comunale rispose con grave ritardo ribadendo di voler realizzare l’opera, ma non dando tempi certi, che sarebbero legati alla definizione del progetto della fascia di rispetto a cui da anni sta lavorando uno studio locale di progettisti. In questi giorni siamo venuti a sapere dalla stampa che in viale San Bartolomeo verranno installate delle barriere antirumore proprio a ridosso degli alberi. Dai disegni pubblicati sui giornali sembra non esserci molto spazio per le aree da restituire al quartiere del Canaletto e per la pista ciclabile. Con una nuova interrogazione in consiglio comunale, pertanto, chiederemo se l’installazione delle barriere, che, visto il costo di circa 4 milioni e 350.000 euro, non potrà essere temporanea, è compatibile con il progetto della fascia di rispetto e con il completamento della pista ciclabile lungo viale San Bartolomeo.”

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.