La città che sarà: a Sarzana arriva Federico Taddia

 Continuano gli appuntamenti de “La Città che Sarà”, organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Sarzana. Nel mese dedicato alla scuola, all’educazione e ai giovani, con il coinvolgimento dell’assessorato alla pubblica istruzione, giovedì 23 gennaio, nella sala consiliare di palazzo civico, a partire dalle ore 10.00, il Comune di Sarzana e il Cea del Parco di Montemarcello-Magra, presentano il progetto “PEDIBUS”, vale a dire del servizio di accompagnamento organizzato a scuola dei bambini, senza l’uso delle auto. L’esperienza, che in molte città è ampiamente strutturata, partirà per la prima volta a Sarzana nella prossima primavera con i bambini della Scuola Primaria “Capoluogo”. Obiettivo dell’Amministrazione è incentivare l’ampliamento e il consolidamento dell’iniziativa e consentire ai giovani, a partire dai più piccoli, di riappropriarsi di spazi e dimensioni che fanno parte della qualità della vita cittadina.

Sempre giovedì 23 gennaio e sempre in sala consiliare ma alle ore 21 si terrà l’incontro con Federico Taddia, giovane autore che si racconta scrivendo nel suo sito: “parlo e scrivo e scrivo per altri che parlano”. Importanti collaborazioni contraddistinguono il percorso con Federico Taddia: quelle con Fiorello, Crozza e anche un libro a quattro mani con Margherita Hack. Ma a Sarzana viene e a raccontare soprattutto la sua esperienza con i ragazzi, per i quali ha creato trasmissioni e programmi e scritto libri. Nel mese dedicato alla scuola e ai giovani Federico Taddia è probabilmente l’ospite che, proprio in base alle proprie esperienze, riuscirà a coinvolgere i ragazzi dialogando con loro su considerazione legate al “futuro” e ai percorsi professionali compiuti dai ragazzi e dalla ragazze negli ultimi anni.

Venerdì 24 gennaio alle ore 17 (sala consiliare) incontro sul “Bullismo in Rete”, a cura dell’assessorato alle politiche giovanili che vedrà un rappresentante della polizia postale con lo scopo di sensibilizzare i genitori degli allievi della scuola primaria e secondaria sugli effetti del crescente fenomeno del bullismo sulle reti telematiche.

Sabato 25 gennaio, dalle ore 18.00 inizierà l’asta di beneficenza, organizzata nella sala consiliare del Comune di Sarzana. Qui, oltre al disegno realizzato dalla fumettista e autrice Disney Silvia Ziche, che rappresenta il suo più famoso personaggio femminile “Lucrezia” affacciata dalle mura della Cittadella che cerca di catturare l’attenzione di un principe azzurro distratto e impegnato a digitare sul tablet (il fumetto sarà esposto fino al giorno dell’asta presso la libreria “Comic House” di cui Ziche è stata ospite lo scorso 10 gennaio), verranno battuti circa cinquanta disegni realizzati dai ragazzi delle scuole elementari e medie di Sarzana Poggi-Carducci, precedentemente selezionati dai docenti scolastici e dedicati al tema “Sarzana: la città che vorrei”. Il ricavato dell’asta verrà devoluto sulla base delle idee che verranno proposte dai ragazzi.

Ci sono infine le programmazioni del Cinema Italia, che nel mese di gennaio ha in calendario due film eccellenti: sabato 25 gennaio, alle ore 16.30 “Vado a scuola”, nell’ambito della Rassegna Cinema in Famiglia e lunedì 27 gennaio, alle ore 21.15 “In darkness”, proiettato nella giornata della Memoria. Ingresso gratuito.

Tutto il programma e gli aggiornamenti sul sito: www.lacittachesarà.it

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.