Nuovo anno nuovo sito

L ‘1-1-2014 è sbarcato sulla rete il nuovo sito di Anna Maria Monteverdi. Raccoglie quindici anni di scrittura on line e  (più di) venti di ricerca teatrale allargata ai territori della performance tecnologica e del videoteatro. In mezzo ci sono 4 monografie e 3 antologie pubblicate, ristampate, riedite e ora anche in formato e-book.

Anna Monteverdi e il prof. Michele Marsonet prorettore dell’Università di Genova e preside della Facoltà di Scienze Umanistiche alla presentazione del libro di AMM “Nuovi media nuovo teatro” a cura della Fondazione Toscana Spettacolo.

Anna Monteverdi ha cofondato ateatro.it l’1-1-2000 dove ha scritto centinaia di articoli, curando speciali come quello sul Living Theatre, su Lepage, su Teatro e nuovi media, sul Teatro di figura e organizzando la redazione. Ha collaborato e collabora con le più importanti riviste di teatro universitarie cartacee (Teatro e Storia, Elsinore, Culture Teatrali) e on line (Arabeschi), con riviste teatrali specializzate (Hystrio: nel prossimo numero di gennaio compare il suo dossier Teatro in Kosovo), con magazine on line di teatro (Rumor scena di Roberto Rinaldi che ospita la “Anna’s corner”), con magazine on line di Digital Arts in più lingue (Digimag) e di Arti visive (Juliet Art magazine; Exibart). Una sua pagine è inserita nel blog interactive-performance.it di Enzo Gentile.Collabora con il sito e podcast di Storia Historycast di Enrica Salvadori dell’Università di Pisa. Oltre naturalmente allo SpazioOFF di Laspeziaoggi.

La scrittura critica mi è congeniale, ho nel pc centinaia di articoli inediti che voglio mettere on line e prima o poi diventeranno il nucleo di qualche nuovo libro. Ho sempre fatto così. La teoria dopo la pratica. Pratica da spettatrice. Da osservatrice creativa, come mi chiamava Giacomo Verde e il titolo mi piace! Il sito (che amplia il campo del precedente digitalperformance.it) ospiterà articoli già pubblicati (che verranno indicizzati tematicamente nella MonteverdiPedia) e nuove recensioni, still da spettacoli, eventi culturali, riflessioni. E’ anche un sito di supporto alla didattica perché inserisco materiali di studio, testi di conferenze e dispense visionabili dagli studenti dei miei corsi attraverso login.  Ho aggiunto una pagina I LIKE dove segnalo siti interessanti, blog e materiale di comune utilità reperita in rete. Vorrei ospitare testi di altri studiosi, critici, liberi pensatori. Vorrei che il sito che fosse un collettore di pensieri teatrali sparsi senza gerarchie. Dedico il sito alla persona che in questi anni ha maggiormente guidato con il suo lavoro e il suo pensiero, la mia scrittura: l’artista Paolo Rosa, scomparso ad agosto 2013. Mi scelse nel 1994 per un volume di Studio azzurro della Lindau che lui generosamente voleva fosse scritta da giovani critici sconosciuti. Condivisi la scrittura con talenti curatoriali, artisti e giornalisti del calibro di Andrea Lissoni, Fabio Francioni e Alessandro Amaducci. Sono partita da lì e non ho più smesso. Buona lettura!”

AMM

www.annamonteverdi.it

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.