L’anno che verrà, del MoVimento 5 Stelle

E’ stato un lungo 2013, che ci ha dato, come M5S, soddisfazioni e delusioni. Soddisfazioni per il buon, anzi ottimo lavoro fatto in Comune e fuori, ma rammarico per le tante storture che restano nella nostra città. ACAM resta ancora il grande buco nero di La Spezia, tra debiti, spazzatura nelle strade, disservizi e caro bollette. L’ azione alla procura della Corte dei Conti è un passo nella direzione giusta, ma c’è tanto ancora da fare. Così come per ATC, che dopo tanti sacrifici, degli utenti e dei lavoratori, rischia di diventare l’ agnello sacrificale sull’ altare della disastrata azienda genovese. Non molleremo, questo è certo. Così come non molleremo su ENEL e sul suo fantomatico “carbone pulito“, che invece sporca i polmoni dei cittadini spezzini (e non solo i loro!). Siamo e saremo sempre vigili sulla sanità, partendo dal “mitico” nuovo ospedale. Continueremo a dire NO alla strategia di desertificazione del centro storico, a tutto vantaggio delle cattedrali di cemento periferiche, e a pretendere che per il centro, i suoi residenti e le sue attività economiche sia fatta giustizia. NON CEDEREMO su Piazza Verdi, una Piazza che è oramai diventata il simbolo di come NON si dovrebbero fare lavori pubblici, ignorando storia urbana, asset cittadino, volontà popolare e documenti storici. Sono passati 18 mesi da quando siamo entrati in Comune, ed anche i nostri più forti critici non possono negare che QUALCOSA E’ CAMBIATO! Approfitto di questo spazio per fare a tutti i migliori auguri per un buon 2014. Sarà un anno da ricordare!

P.S. : un augurio speciale alla Giunta: in 18 mesi ha avuto un assessore dimesso, uno dimissionato, uno schiacciato dal peso di una dozzina di deleghe (dalle dodici fatiche di Ercole alle Dodici deleghe!), siamo sicuri che vada tutto bene?

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.