Caluri: “entro metà febbraio inizieranno i lavori per la messa in sicurezza della frana dell’Erbetta”.

Abbiamo deciso di attivare le procedure che ci consentiranno nell’arco di un mese e mezzo circa dall’inizio del nuovo anno di dare avvio ai lavori di messa in sicurezza del versante di via Biaggini, all’altezza della zona dell’Erbetta” – lo comunica il sindaco di Lerici, Marco Caluri, che spiega il perché della scelta dell’Amministrazione Comunale -“abbiamo optato per una doverosa separazione delle questioni: da un lato gli interventi urgenti e necessari di messa in sicurezza allo scopo di ripristinare la regolare viabilità di un collegamento fondamentale per il nostro Comune, dall’altro il contenzioso con i privati, con i quali stiamo discutendo proprio in questi giorni e che stiamo chiamando a farsi carico della parte di intervento di propria competenza. Perché deve essere chiaro che ognuno deve fare la sua parte“.
La nostra linea è chiarissima: l’amministrazione ha scelto di provvedere in proprio, con notevole investimento di risorse economiche – prosegue il primo cittadino – perché non possiamo più permetterci una condizione di precarietà come quella dell’Erbetta. Anche in questi giorni, a seguito dell’Allerta 2, abbiamo dovuto chiudere precauzionalmente il tratto di strada che collega San Terenzo e Lerici con tutti i conseguenti disagi per i cittadini. Pensiamo che fare l’interesse collettivo sia intervenire subito, affrontando separatamente ogni aspetto relativo alla suddivisione delle competenze dell’intervento. Non possiamo restare bloccati permanentemente in un contenzioso giudiziario dai tempi e dagli esiti incerti. I tempi della giustizia e quelli dell’interesse collettivo spesso non collimano. Noi vogliamo dare una risposta concreta ai lericini, del resto discuteremo a parte, senza fretta e con la massima serenità, convinti delle nostre ragioni pur nella speranza che da parte di tutti prevalga il buon senso e di addivenire, perciò, ad un accordo transattivo. Abbiamo da tempo stanziato 200 mila euro a bilancio, pur con notevoli sacrifici, ed è giunto il momento di impegnarli.

Il sindaco Caluri esplicita, infine, i tempi di intervento: “Abbiamo stilato un cronoprogramma che, salvo imprevisti, ci consentirà di riaprire il tratto viario entro giugno. I lavori, infatti, iniziaranno entro la metà del mese di Febbraio, una volta fatta l’aggiudicazione definitiva per l’appalto delle opere e redatto il relativo contratto.”

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.