Rita Casagrande: eterna delusione dalle istituzioni

Sto pensando a quanto difficile sia continuare a vivere in questo paese. Un paese in cui un cittadino, preoccupato per la sua e l’altrui salute, chiede
alle istituzioni notizie circa alcuni fatti che si verificano e che non sono privi di conseguenze. E’ già da molto che ho chiesto notizie su ciò che trasportano i camion, coperti, che salendo verso Pitelli ,si presume diretti alla Sistemi Ambientali, perdono il carico fango o terriccio che sia. Per farne scomparire le tracce con le spingarde lavano la strada che, gelando, diventa estremamente pericolosa. Tre incidenti si sono già verificati: un motorino e due automobili slittati sulla strada ghiacciata. Ma la risposta non è mai pervenuta e l’unica cosa che hanno saputo fare è mettere un segnale di pericolo generico ed il limite dei 30 KM/H.
I cittadini, cari signori del Comune (Sindaco e Assessore all’ambiente), della Polizia municipale e dell’Arpal, hanno diritto in primis a sapere cosa si trova nei camion e se il loro contenuto è stato controllato, quindi che la strada sia sicura per coloro che la percorrono. Per quanto riguarda i contenuti, nonostante le mie email contenenti precise richieste, le risposte non si sono avute. Allora vi è la conferma che i cittadini non contano nulla e il mio timore è che per mettere in sicurezza, non bonificare perché la bonifica è altra cosa, si usino materiali non idonei col consenso di coloro che dovrebbero difenderci. Forse sarà bene prenderne nota perché prima o poi si dovrà votare e dovremo ricordarci di quanto male ci abbiano trattato in tutti questi anni.

Rita Casagrande

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.