Guerra tra porti crocieristici? Una nota di Arbasetti

Leggiamo sui quotidiani locali la presa di posizione di alcune categorie ed associazioni della società civile, unione industriali etc, una posizione
condivisibile sul piano della difesa del ruolo crocieristico nel Golfo di La Spezia e le sue ricadute turistiche.  A mio parere non si deve cadere in una specie di difesa patriottica della  città considerato che esiste un Piano Regolatore Portuale il quale è, a tutti gli effetti,uno strumento di legge approvato dal Consiglio Regionale nel dicembre del 2006 e che detta la trasparenza sul rispetto delle regole da parte di tutte le istituzioni firmatarie ed in particolare delle Autorità Portuali.  In questo contesto mi pare eccessivo considerare altre realtà portuali dell’alto Tirreno, in particolare Genova, come nemiche, senza domandarsi quali siano le regole sollevate dalle altre Autorità Portuali.

Nel Porto di La Spezia, unico porto in Liguria in cui il Piano Regolatore Portuale è un vero e proprio progetto mirato, ambito per ambito di costa considerata la singolarità di un porto vicinissimo alle residenze e considerato l’equilibrio progettuale elaborato dalla Regione Liguria sulle
destinazioni d’uso delle banchine portuali ( containers, merci varie, crocieristico e stazione marittima). Non mi pare che le regole negli oltre 5 anni trascorsi siano state rispettate dall’attuale Autorità Portuale spezzina e per rendersene conto basta verificare le indicazioni vincolanti del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio relative al P.R.P. di La Spezia.

Altro argomento da considerare è l’utilizzo delle banchine all’interno dell’Arsenale Militare che non fanno comunque parte del progetto approvato a
suo tempo dalla Regione. Non mi pare positivo demonizzare quei soggetti privati e/o pubblici (istituzioni) che richiedono la massima trasparenza sulla questione crocieristica ed il rispetto delle leggi.  A mio parere cade in un grossolano errore chi attiva una specie di guerra tra i porti liguri invece di collaborare alla concertazione per realizzare “Il sistema portuale dell’alto Tirreno”

Franco Arbasetti

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.