Primarie PD, Aldo Giacché risponde a Federici e Paita

L’Onorevole Aldo Giacchè ex sindaco della nostra città ha così risposto all’invito ricevuto da Massimo Federici, attuale sindaco, e dall’assessore Regionale Raffaella Paita, a partecipare nel pomeriggio di oggi, al Centro Allende, ai festeggiamenti del nuovo segretario del Partito Democratico Matteo Renzi.
Copia della risposta è stata inviata per conoscenza anche all’attuale Segretario Provinciale del Partito Democratico Juri Michelucci.

Ho ricevuto ieri le vostre “mail” con l’invito a partecipare alle 18,30 di oggi, al Centro Allende, ai festeggiamenti del nuovo segretario del Partito Democratico Matteo Renzi, neoeletto nelle primarie di domenica notoriamente promosse ed organizzate, con grande successo, dal nostro stesso Partito. Mi ha sorpreso il fatto che il vostro invito, a campagna elettorale ormai conclusa e risultati regolarmente proclamati, riguardasse la decisione di una iniziativa “di corrente” (pur dopo che Renzi aveva proclamato in TV lo scioglimento della propria). Tale iniziativa, così costruita e annunciata, mostra, infatti, di ignorare il grande significato politico delle primarie felicemente decise insieme a suo tempo, e conclusesi poi con grande partecipazione, a significare, pur in tempi di diffusa disaffezione, la fiducia nella democrazia e persino nella politica, con l’aspirazione al cambiamento ed al rinnovamento manifestata dal voto degli elettori.

Ti prego di esprimere a Matteo Renzi il mio compiacimento per il risultato conseguito e gli auguri di buon lavoro nel suo nuovo incarico.
Di fronte ai gravosi compiti che ora ci attendono, voglio altresì auspicare (dopo una “parentesi” elettorale che non può essere malintesa), la ripresa di un lavoro comune secondo il progetto su cui il Partito Democratico è sorto.

Aldo Giacchè

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.