Spezia, il dopo Pescara di coppa Italia Tim

Mister Stroppa commenta così il passaggio del turno di coppa: “Per come si è messa la gara è stato meglio del previsto. L’avevamo preparato bene con i ragazzi e l’approccio mi sembra sia stato quello giusto. Volevamo passare il turno per raggiungere il traguardo di poter giocare contro il Milan negli ottavi. Poi dopo la loro seconda espulsione non posso più commentare il match perché non è stata una partita vera. Oggi abbiamo fatto bene le due fasi, sia quella difensiva che quella offensiva, sino a quando il Pescara è stato in gara mi sembra che i ragazzi abbiano fatto bene, meritando la vittoria.  Ora dobbiamo proseguire così, senza troppo vederci allo specchio: dobbiamo essere concreti ed efficaci. Da domani pensiamo alla gara di lunedì sera contro l’Avellino, sarà un match importante quello del posticipo di campionato. Ora  i tre reparti stanno crescendo, dobbiamo stare attenti senza mollare. San Siro? Manca ancora un mese, e come sappiamo in tanti giorni così possono accadere tante cose, quindi per ora non ci pensiamo. Gli avversari sono tutti importanti, c’è molto equilibrio, non mi stancherò mai di dirlo. Noi poi siamo un gruppo quasi tutto nuovo e quindi per noi è più difficile dare un’entità, un gioco coeso; però anche oggi credo che abbiamo fatto un passo in avanti. Adesso non dobbiamo mollare ma andare avanti per la nostra strada. È una cosa difficile, ma abbiamo tutta la qualità per raggiungere un certo tipo di gioco e di livello, cercando di fare le due fasi di gioco nel migliore dei modi. A parte la gara sfortunata contro l’Empoli, credo che i ragazzi abbiano sempre dimostrato carattere recuperando diverse volte il risultato. Oggi ho schierato Valentini in porta perché si sta allenando bene e quindi l’ho voluto premiare. Sono contento anche per Sammarco che in quella posizione sta rendendo al meglio.”

 

Sansovini (nella foto) commenta così la gara: “Ci voleva il mio gol, giorno dopo giorno sto meglio, e oggi cercavo la rete che poi è venuta.. Lo Spezia ha meritato, di vincere, è un traguardo storico giocare contro il Milan a San Siro. Dobbiamo ripartire da qui, pensare alle cose buone ma anche a quelle cose che non vanno, quindi ogni gara è da ricordare. Il Pescara si è trovata in nove dopo mezz’ora, comunque in parità numerica eravamo ben determinati. La squadra si sta ritrovando sempre di più, vedo che col tempo stiamo migliorando l’amalgama. Ricordiamoci che siamo un gruppo nuovo quindi stiamo sempre costruendo qualcosa che spero sia qualcosa di importante. A Pescara mi sono trovato bene, non lo nascondo, ma quando entri in campo pensi solo alla squadra per cui gioco e quindi ora penso solo allo Spezia.”

 

Il Pescara nel dopo partita ha deciso per il “silenzio stampa”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.