Arcola ricorda la pittrice Valeria Abate a un anno dalla scomparsa

Quaranta opere tra acrilici, miniature su tavola, oli e acquarelli saranno esposte a partire da sabato 7 dicembre fino a gennaio inoltrato presso la biblioteca civica di Arcola per ricordare la pittrice spezzina Valeria Abate ad un anno dalla sua prematura scomparsa.  “Valeria, i tratti caratteristici della sua arte” è il titolo della mostra realizzata dal Comune di Arcola con la supervisione dell’amica artista Neddi Gianrossi, esposizione della quale sarà presentato anche l’omonimo catalogo. Il mare, la natura e le forme rotonde sono sempre stati i soggetti d’elezione per le sue tele. Nonostante una buona conoscenza della figura umana, ha sempre preferito rappresentare panorami precisi dove non compaiono mai persone. Nei suoi quadri si respira una serena calma e il colorismo assume significati precisi: questo tende a sottolineare, quasi accompagnandoli, volumi essenziali che, nell’interpretazione pittorica dell’artista, diventano caratteristici della sua fisionomia espressiva. Dipinti ad olio corredano il suo percorso, ma l’artista svolge i suoi temi preferiti anche attraverso l’uso della spatola, ottenendo in questo modo, superfici mosse e ricche di rimandi  emozionali. Attraverso la gamma multicolore sa raccontare delle rocce, dei muri, delle barche, proiettando sull’azzurro del mare le loro forme che si stagliano nitide su quell’elemento vitale di ogni esistenza, su quel tono di colore preferito da sempre. Presenteranno la mostra il Direttore Artistico della “Calandriniana” Graziano Dagna e il critico d’arte Prof. Luigi Coluccia.

La mostra sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e anche il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18.

Sabato 7 dicembre

Ore 16

Sala Polivalente Biblioteca Civica Rina Pellegri

Piazza 2 Giugno – Arcola, La Spezia

Ingresso Libero

Infoline 3498646615

Valeria Abate nasce a Milano nel 1953 e vive i suoi anni giovanili in questa città; si diploma all’Istituto magistrale anche se avrebbe voluto iscriversi all’Accademia di Brera. Trasferitasi a Romito Magra, dove ha vissuto fino al 2012, anno della sua prematura scomparsa, ha insegnato presso la scuola elementare di Arcola; è stata molto amata dai suoi piccoli allievi e lei, con passione,  ha cercato di trasmettere loro l’amore per la pittura attraverso l’insegnamento di arti figurative. Nel 1995 decide di iscriversi al corso di disegno organizzato dall’Associazione Culturale Arthena di Lerici; autodidatta, rivela subito la predisposizione al disegno, l’immediatezza del segno, la fantasia nel colore e dell’interpretazione (vedi i nudi dal vero realizzati con modelli). Attenta e appassionata è circondata da maestri di pittura quali Mario Tamberi, Raffaele Cavalieri, Vittorio Sopracase che apprezzano subito la particolarità dei suoi lavori.Le sue opere vengono esposte per la prima volta nel giugno 1996 a San Terenzo ed è subito un successo di critica e pubblico. La ‘sacra passione’ che Valeria ha sempre coltivato inizia a prendere corpo con le sue opere . L’artista, nel 1999, assieme a gruppo di pittori spezzini ‘sbarca’ in California per esporre le sue opere presso il “Cabrillo Pavilion Arts Center” di Santa Barbara ottenendo ancora una volta consensi favorevoli. Ha partecipato a concorsi, mostre collettive e personali, ottenendo premi e riconoscimenti importanti sia in Italia che all’estero. Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private. Le sue opere appaiono in alcune pubblicazioni come “Pievi edifici religiosi e civili la storia della Bassa Val di Vara (2005), “Storia e Arte in Pittori in Val di Magra” e “Immagina Arte in fiera  2008” Reggio Emilia.

È interessante ricordare alcuni degli eventi che hanno segnato il percorso artistico di questa interessante  pittrice:

1996 personale San Terenzo (SP);

1966 Premio “Dario Capellini” Via dell’Amore opera segnalata;

1997 “Fezzano: un borgo da scoprire” opera segnalata Fezzano(SP);

1999  personale Baccano d’Arcola (SP);

2000 I° premio “Piccoli scrigni grandi tesori” Follo (SP);

2001 personale Castello di San Terenzo (SP);

2002 personale Castello di San Terenzo (SP);

2004 personale Salone espositivo via Capellini Portovenere (SP);

2005 Calandriniana XXV° edizione;

2005 personale Tellaro SMS Lerici (SP);

2006 “100Vele” II° premio Lerici(SP);

2007 personale Sala CarGià San Terenzo (SP);

2008 collettiva Cittadella Sarzana (SP);

2008  Calandriniana al cioccolato I° edizione Sarzana (SP);

2008 Immagina Arte in fiera Reggio Emilia(SP);

2009 collettiva Lignano

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.