Greundzo, un essere mitologico valdostano, uno stile di vita

Greundzo è un termine del francoprovenzale che significa di cattivo umore, ingrugnito, corrucciato.

Il Greundzo è un mammifero selvatico presente unicamente in Valle d’Aosta.
Solo di recente è stata resa nota “ufficialmente” la sua esistenza: finora infatti si considerava il Greundzo un animale leggendario dei nostri boschi, dove vive, lontano dall’uomo ed evitando il contatto con gli altri animali. La sua caratteristica principale è la greundzità, termine scientifico che indica la sua indole costantemente ingrugnita, musona, brontolona. Non è pericoloso, ma è contagioso: basta percorrere un sentiero battuto dal Greundzo  per diventare come lui, burbero e poco propenso alla socialità.

Si nutre di piccoli frutti selvatici, radici, mele, corteccia. In particolare è ghiotto di noci, miele e funghi. In cima alla sua personale classifica di cibo prelibato troviamo le bacche di rosa canina: i frutti sono ricchi di vitamine, ma la pianta è coperta di spine ed è difficile raccogliere le bacche senza pungersi. Il cattivo umore è quindi inevitabile ad ogni pasto! Per non parlare poi della fine della digestione: la rosa canina si chiama, in patois, grattacu, e vi lasciamo capire da soli il perché….

La femmina del Greundzo, la Greundza, dà alla luce due Greundzot dopo una gestazione di venti, lunghi, tremendi mesi.

(tratto da “Greundzo . La guida ufficiale”)


Dominio : Immusonitae
Phylum : Corrucciatae
Classe : Offesae
Ordine : Indispettitae
Famiglia : Risentitae
Sottofamiglia : Foscae
Genere : Lamentosae

Diffusione:
Esclusivamente regione Valle d’Aosta

Habitat:
Media montagna, luoghi isolati e mediamente antropizzati

Alimentazione:
Piccoli frutti selvatici, radici, mele, corteccia,
bacche di rosa canina, miele, noci, funghi, blatte

Popolazione:
Ad oggi (e soprattutto oggi) non si può valutare il numero di Greundzi in circolazione.

 

www.greundzo.com

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.