Spezia, il dopo Empoli

Mister Stroppa commenta così la sconfitta di oggi: “La sconfitta di oggi non è solo causa di spregiudicatezza, ma dopo essere andati anche in vantaggio, è mancato tanto il carattere, la decisione, la precisione, abbiamo perso le distanze subito, abbiamo piegato il fianco agli avversari e così la prestazione è stata negativa al massimo. Invece di gestire meglio la gara, dopo essere passati in vantaggio ci siamo impauriti e non ci siamo sacrificati.  Non abbiamo messo in mostra le nostre armi migliori; avrei firmato per essere passati in vantaggio così come è accaduto, invece abbiamo commesso tanti errori. Dopo l’occasione del palo di Ebagua, ci siamo spenti. Abbiamo sempre agevolato il lavoro degli avversari, è stata una questione tattica, di atteggiamento e non di uomini durante la fase di non possesso. Era già successo in parte a Siena domenica scorsa. Avevo preferito un centrocampo con Moretti e Appelt anziché altri giocatori, perché durante la settimana avevo visto alcune cose che mi hanno fatto decidere queste scelte. Tutta la squadra non ha reagito, e ha avuto un atteggiamento sbagliato dopo il vantaggio: mi ripeto, era una situazione ideale per giocare di rimessa, invece non siamo riusciti a fare questo. I giocatori dell’Empoli sono stati padroni del centrocampo. Sansovini? E’ stato tanto tempo fuori, deve recuperare giocando. Cerco di metterlo nella posizione ideale per poterlo fare rendere al meglio. Il campionato è lungo, c’è tempo per la crescita della mia squadra, mi dispiace aver fatto una prestazione del genere, mi da fastidio vedere quanto oggi non è stato fatto dai miei ragazzi. Ci alleniamo bene durante la settimana, con doti tecniche, con velocità e tecnica, poi facciamo queste figure come quest’oggi. Abbiamo dato l’impressione di essere impotenti, e questo mi infastidisce parecchio. Anche nella ripresa siamo ripartiti bene ma poi abbiamo fatto nuovamente la prestazione del primo tempo, troppo poco. Io in discussione? Mi sento sempre in discussione ma devo lavorare per il quotidiano per migliorare la squadra nelle prestazioni e nel gioco”.

 

Mister Sarri (Empoli) commenta soddisfatto la vittoria di oggi: “L’anno scorso avevamo fatto un incontro sotto tono, oggi invece, anche se la gara era iniziata male per noi, siamo riusciti a reagire creando diverse occasioni; l’aspetto più importante per me è stato quello di andare in vantaggio prima della fine del primo tempo. Lo Spezia era aggressivo ma ha sempre lasciato qualcosa a noi, così siamo stati bravi a sfruttare queste giocate e poi a gestire la gara dopo il doppio vantaggio. Ho visto una grande reazione dopo lo svantaggio, perché essere in svantaggio qui al Picco non è mai semplice per nessuno e quindi il risultato alla fine mi sembra giusto e meritato. Certo vedere il Picco sintetico mi fa stringere il cuore, senza sentire l’odore dell’erba bagnata mi fa male a me”.

Lisuzzo (nella foto) commenta così la gara: “Partita troppo brutta per analizzarla, non è facile esaminarla. Troppe volte ci capita di aver a favore degli episodi e poi non riusciamo a concretizzarli. L’Empoli è una grande squadra che sintetizza la semplicità con giocate veloci e semplici a due tocchi, giocano a memoria, orami si conoscono da anni. Noi non dobbiamo trovare scuse, dobbiamo avere più autocritica, era una gara importante la più importante. Fallimenti no, ma non abbiamo fatto bene, il campionato è lungo, oggi siamo amareggiati perché abbiamo mancato un appuntamento ma già da domani dobbiamo veder con ottimismo il futuro. E’ ovvio che la gara è stata brutta, in noi c’è troppa delusione, dobbiamo tirare fuori il carattere che  abbiamo, lo dobbiamo dimostrare sempre Oggi sono stati bravi gli avversari concretizzando le numerose occasioni che hanno avuto. Gli avversari venivano da una vittoria contro il Lanciano che probabilmente gli ha dato autostima, sicurezza e coraggio; non si sono demoralizzati dopo il nostro vantaggio, hanno continuato a giocare senza ansia”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.