La cultura Rom al Centro Allende

L’Associazione CIV Nuovo Centro e la FederArteRom organizzano l'”Incontro con la cultura Rom“, mercoledì 20 novembre 2013 presso la Sala Centro Allende alla Spezia. La manifestazione è inserita nel calendario del secondo MAMI (Meeting ArteMusica e Intercultura).
L’evento, che prevede la straordinaria partecipazione di Alexian Santino Spinelli, ambasciatore della cultura Romanì nel mondo, si svolgerà secondo
il seguente programma:
15,30 – Inaugurazione mostra fotografica di Barbara Giampietri sul mondo Rom (romano them)
16,00 – proiezione del documentario “Porrajmos, uno sterminio dimenticato“.
17,00 – Presentazione del libro “Rom, genti libere, storia, arte e cultura di un popolo misconosciuto” di Santino Spinelli Prefazione di Moni Ovadia Dalai Editore. Con Moni Ovadia in videoconferenza
21,25 – Concerto con Alexian Group.

Tra i prossimi appuntamenti che vedranno protagonista Alexian Santino Spinelli ricordiamo la presentazione in prima europea del CD Etnosinfonico
“Romano Dives”.

L’Evento è Organizzato in collaborazione con la Caritas di Teramo e  il 4 dicembre 2013 nella Cattedrale di Teramo si terrà alle ore 20 il concerto
dell’Alexian Group e Orchestra Europea per la Pace diretta dal M Michele Lorusso. (L’orchestra è formata da mumerosi e valenti musicisti pugliesi e
lo stesso Maestro Lorusso è di Andria). Nell’occasione si presenterà il Cd etnosinfonico Romano Dives (il giorno della festa dei Rom) con la partecipazione dell’attore Silvio Orlando e patrocinato dal Consiglio d’Europa, UNAR-Ministero delle Pari Opportunità e Amnesty International.
Il Cd è stato realizzato con il contributo di Arci Solidarietà Roma, Coop.
Ermes Roma, rivista Confronti, l’associazione Nel corso del tempo. L’iniziativa è gratuita e inserita nell’ambito della 20^ edizione del festival Alexian and International Friends. Saranno presenti il Vescovo di Teramo Sua Ecc. Michele Seccia, il direttore dell’Ufficio Nazionale del Consiglio d’Europa Alberto D’Alessandro, il Senatore Furio Colombo, il portavoce per l’Italia di Amnesty International Riccardo Noury e l’Assessore Regionale alla Cultura Luigi De Fanis.

L’Orchestra Europea per la Pace, che tra le altre significative esperienze, ha suonato al Palazzo del Consiglio d’Europa, a Strasburgo e a Bruxelles
è portatrice di un messaggio di pace e concordia tra i popoli europei, per un’Europa unita, solidale e senza discriminazioni. L’orchestra esegue musiche Rom in cui il compositore (Santino Spinelli) è anche esecutore delle musiche. La novità è che l’orchestra sinfonica non sovrasta l’ensemble etnico ma con
esso interloquisce divenendone un’estensione suggestiva e prismatica. In questo CD la musica romanì non è assorbita dalla musica classica, ma al
contrario l¹Orchestra classica accompagna e s’integra nella musica romanì. Un rovesciamento originale superando regionalismi e folklorismi con una
innovativa prospettiva musicale romanì etno-sinfonica a dimensione europea. Vengono rievocate attraverso i suoni, i ritmi e le parole le radici
profonde di un popolo millenario caratterizzato dalle prismatiche sfumature e dalle intensissime emozioni. L’Europa, mosaico culturale, è anche un mosaico musicale e ogni popolo è custode di ritmi e di stili che si sono rinnovati attraverso i secoli. A questo ricco mosaico culturale europeo anche la
popolazione romanì, originari dell’India del Nord, ha dato il proprio apporto, con colori e forme distinti. Questo CD costituisce un ulteriore
originale contributo all’arte europea.

[vsw id=”3mNq9mYdAsM” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.