Dopo il debutto estivo replica al Teatro Civico “Erwatung/Attesa, La Spezia porta di Sion”

Dopo il debutto al Molo Garibaldi del 26 luglio, replica al Teatro Civico (20 novembre, ore 21.15), Erwatung/Attesa, La Spezia porta di Sion, con l’eccellente Coro De Andrè.

Inserito nella stagione come evento ‘Aspettando Exodus‘ , lo spettacolo racconta la storia che  ha valso alla nostra città la medaglia d’oro al valor civile, nonché la nascita del Premio Exodus.  Nel maggio del 1946 due navi partirono infatti da La Spezia alla volta della Palestina. I passeggeri, 1014 ebrei scampati ai lager nazisti, erano rimasti bloccati per trentacinque giorni dal rifiuto del governo inglese di concedere i permessi per l’espatrio. La volontà di lasciare l’Europa per il sogno della Palestina, unita alla solidarietà dei cittadini italiani segnò una delle prime tappe per la liberazione di un intero popolo. Questa è la storia non del viaggio ma dell’attesa della partenza.

Protagonisti dello spettacolo sono attrici ed attori adolescenti che con i loro corpi e le loro voci raccontano al pubblico la Storia passata creando un ponte generazionale ed un passaggio di testimonianza della vicenda dell’esodo ebraico dopo la Seconda guerra mondiale. I giovani artisti hanno abbracciato con entusiasmo le piccole storie dei ragazzi di allora che affollavano il molo Pagliari, riconoscendo in quei ragazzi, diversi da loro per cultura ed esperienza, le loro passioni, le loro fragilità, la loro voglia di vivere sempre e comunque, la loro voglia di affermarsi in un mondo crudele che spesso li rifiuta. Assieme a loro sul palcoscenico che diventa “il molo dell’attesa”, anche tanti bambini e adulti , pronti tutti insieme, ad appassionare il pubblico raccontando una delle Storie più importanti della nostra città…

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.