Piazza Verdi: pini salvi, il Comitato in festa

C’è aria di grande soddisfazione, oggi, tra i membri del Comitato per Piazza Verdi. La Direzione regionale dei beni culturali e paesaggistici della Liguria ha ufficialmente inviato il decreto con il quale afferma che i pini vanno tutelati, in quanto d’interesse storico. E’ esattamente quello che i cittadini del Comitato dicevano da mesi. Il Comitato per Piazza Verdi, per voce del rappresentante Massimo Baldino, parla di vittoria dei cittadini contro questa Giunta che non ha voluto il confronto. E’ grazie ai cittadini attivi se a Genova sono arrivati importanti documenti, primo tra tutti quello che attesta la reale età dei pini, datati 1955 in un’errata relazione a cura della dottoressa Marzia Ratti. A giorni, poi, è attesa la revoca da parte della Soprintendenza che darebbe il definitivo stop al tanto contestato progetto Vannetti-Buren, irrealizzabile preservando anche il filare di pini. Il Comune, ovviamente, non ci sta e promette di dare ancora battaglia. Dopo l’arrivo della revoca con tutta probabilità verrà decisa l’udienza per il ricorso al Tar; eventualmente poi ci sarà anche il ricorso al Consiglio di Stato.

Ma, fa sapere il giurista Marco Grondacci, il Tar non potrà annullare il documento che vincola gli alberi, perché dovrebbe dimostrare la falsità dei documenti e ciò appare alquanto improbabile. Certo la battaglia per Piazza Verdi è ancora lunga, ma oggi il Comitato tira un sospiro di sollievo. E dopo qualche settimana relativamente tranquilla si accende nuovamente il dibattito tra favorevoli e contrari e ora quei dieci pini sono nuovamente alla ribalta e sulle prime pagine dei giornali. Tra una decina di giorni arriverà in tv il servizio di Striscia la notizia. L’attenzione non cala, quindi. Vedremo le prossime mosse.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.