A novembre arrivano le Settimane più sostenibili!

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti e la Settimana del Baratto si sono date appuntamento, per la quinta edizione di entrambe, a novembre, per migliorare la vita di cittadini e viaggiatori. Il gemellaggio tra le due Settimane è stato la necessaria conseguenza dell’orizzonte comune sul quale si muovono le due iniziative legate a pratiche virtuose che migliorano o possono migliorare la vita quotidiana.

Dal 18 al 24 novembre torna La Settimana del Baratto ovvero scopri e viaggia in Italia con il Baratto. Giunta alla Quinta Edizione, ed entrata a pieno titolo nel calendario vacanze degli Italiani, la Settimana del Baratto significa ritornare alla origini dell’ospitalità in B&B avallando una modalità di viaggio più genuina, ricca di calore umano e a costo zero. Sono circa 2500 i bed and breakfast disponibili a scambiare alloggio e colazione (per uno o più giorni) in cambio di beni o servizi. Nell’intervallo tra i classici e intramontabili scambi di collezioni di CD o libri allo scambio di consulenze di vario genere (fiscali, psicologiche, legali, architettoniche) esiste un vero e proprio “canale” del Baratto B&B in Italia sul quale viaggiano, ogni anno, migliaia di idee. Dai prodotti tipici ai lavori di giardinaggio, dalle biciclette alle radio d’epoca, dal corso di tango argentino alla manutenzione della caldaia passando per massaggi shiatzu, tovaglie ricamate a mano, servizi fotografici, tatuaggi … l’elenco non si esaurisce mai e il mercato della Settimana del Baratto è sempre aperto con migliaia di viaggiatori e gestori che,ogni giorno, si incontrano per incrociare proposte e desideri di baratto. Grazie al sito ufficiale www.settimanadelbaratto.it, alla Pagina Facebookhttps://www.facebook.com/settimanadelbaratto e alla Pagina dell’Evento Ufficiale su Facebook scoprire l’Italia non è mai stato così facile e sostenibile.

Contestualmente, dal 16 al 24 novembre, si svolgerà la Quinta Edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti organizzata da un Comitato composto da: Ministero dell’Ambiente, Federambiente, Rifiuti 21 Network, Provincia di Torino, Provincia di Roma, Legambiente, AICA, E.R.I.C.A. Soc. Coop., Eco dalle Città. L’idea è quella di sensibilizzare al tema dei rifiuti non soltanto i cittadini ma anche le istituzioni, le aziende e i politici. La scorsa edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è stata un successo che ha permesso all’Italia di aggiudicarsi il primo posto tra i partecipanti (27 Paesi aderenti) grazie alle oltre 5000 iniziative messe in campo (nel 2009 le azioni erano state 3000). Sul sito web www.menorifiuti.org sono disponibili la Carta di partecipazione e laScheda di adesione all’iniziativa.

Potranno partecipare, organizzando le proprie azioni secondo il regolamento previsto:privati cittadini, amministrazioni e autorità pubbliche, aziende e industrie, associazioni e Ong, istituti scolastici ed altre realtà, come ospedali, case di riposo e centri culturali. Secondo il regolamento, l’azione dovrà avere luogo unicamente all’interno della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti tra il 16 e il 24 novembre 2013 incluso. Tuttavia, l’azione può consistere nella presentazione di azioni di riduzione messe in atto anteriormente. Le iniziative proposte dovranno porre l’accento sulla prevenzione della produzione dei rifiuti a monte della raccolta. Si potranno, ad esempio, organizzare, azioni di miglioramento della qualità del materiale raccolto con l’obiettivo di prevenire e minimizzare gli scarti ed aumentare il riciclo e/o azioni di miglioramento della raccolta differenziata, con l’obiettivo di raggiungere i traguardi minimi di legge, ma solo in abbinamento con azioni tesi a ridurre i rifiuti alla fonte, che mirino a creare una coscienza condivisa sulla necessità e l’urgenza di ridurre la quantità di rifiuti prodotti.

Fonte: www.bed-and-breakfast.it

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.