Progetto Marinella: Cavarra accelera

Che si volesse imprime un’accelerazione alla reale messa in atto del Progetto Marinella è stato evidente fin dai primi giorni dell’Amministrazione Cavarra, periodo in cui il sindaco, più volte, si è recato a Genova dove ha partecipato a riunioni tecnico-operative per sbloccare l’iter procedurale evidentemente fermo al palo del progetto. E quando, lo scorso 25 ottobre, durante la Giunta congiunta tra Regione Liguria e Comune di Sarzana, l’assessore alla pianificazione territoriale Gabriele Cascino aveva anticipato di aver inviato una lettera all’Amministrazione sarzanese e a Marinella spa si è subito capito che l’intento del sindaco sarzanese di imprimere una svolta al complesso percorso del piano per la riqualificazione del litorale marinellese era stato raggiunto. Non a caso stamani Cavarra ha firmato un protocollo con Giovanni Reverberi amministratore delegato di Marinella spa proprietaria del 66% delle aree interessate.

Ci siamo resi conto quasi da subito che esistevano i margini per accelerare sulla messa in atto del progetto di riqualificazione e, finalmente, siamo riusciti a tradurre intenzioni e promesse in fatti concreti- ha detto il sindaco Cavarra-. La Regione ci ha chiesto che gli interventi recepiscano integralmente il contenuto previsto nei piani urbanistici e così faremo”. Detto in altri termini il Comune di Sarzana ha individuato e deciso di percorrere una corsia preferenziale il cui punto di partenza è proprio la firma del protocollo odierno che, dopo oltre 20 anni, rappresenta il primo e vero atto che dà il via alla sistemazione della frazione marina del territorio sarzanese. Il piano particolareggiato, meglio noto come Piano Spiaggia, è infatti in linea con quanto richiesto dalla Regione che, nel documento inviato al Comune e a Marinella spa, ha ben chiarito la possibilità di “attuazione anticipata dei soli interventi concernenti il riassetto e la riqualificazione del litorale Ameglia-Sarzana ed il recupero del borgo antico della tenuta di Marinella

L’accordo firmato oggi prevede una serie di adempimenti e un crono programma preciso: Marinella spa si farà carico degli oneri per la stesura del progetto predisposto da un professionista incaricato dal Comune che lavorerà in sinergia con l’ufficio tecnico comunale; successivamente alla redazione del piano è prevista una serie di incontri con i soggetti interessati, vale a dire enti istituzionali, associazioni di categoria dei balneatori, Consulta territoriale ecc…; quindi l’adozione in Consiglio comunale dello strumento urbanistico attuativo (SUA) entro marzo 2014 e l’invio del rapporto ambientale in Regione Liguria per le verifiche di competenza (procedura VAS) che dovranno avvenire entro 90 giorni; infine la pubblicazione degli atti, una seduta del Consiglio comunale dedicata alle contro-deduzioni e quindi l’invio per l’approvazione del SUA in Provincia.
Sono soddisfatto– ha detto dopo la firma del documento l’amministratore delegato di Marinella spa Giovanni Reverberi per l’inizio dello sviluppo del Progetto Marinella e della possibilità data da questa iniziativa comunale di riqualificare il litorale, vero biglietto da visita del nostro territorio. Siamo ora in grado di riprendere il confronto con gli operatori balneari per sviluppare compiutamente il proficuo rapporto di collaborazione già iniziato”.  “Se riusciremo a rispettare i tempi – hanno quindi concluso il sindaco Cavarra e l’assessore all’ambiente Massimo Baudoneentro la fine del 2014 potremo cantierare i lavori e Marinella nel giro di due anni non avrà più lo stesso volto”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.