Spezia, il dopo Brescia

Il Mister Stroppa  ha commentato  la prestazione odierna: “  Nella mia mente ho due foto ovvero quella del primo tempo che potevano chiudere il match e poi quella del secondo tempo dove dopo il nostro vantaggio, ci siamo spenti senza riuscire a capirne i motivi. Dovevamo essere più cattivi, anche se davanti a noi avevamo un avversario importante come il Brescia. L’impressione è quella di aver subìto il gioco degli avversari, invece siamo stati bravi a recuperare lo svantaggio seppur un po’ di amaro in bocca rimane per come abbiamo giocato nella prima parte di gara. Era da gestire meglio il vantaggio, purtroppo siamo scesi di condizione, eravamo affaticati, gli attaccanti non tornavano come nel primo tempo.

Ci manca ancora qualcosa ma stiamo migliorando senza non contare le numerose assenze di oggi che non devono essere comunque un alibi, anche perché i presenti hanno fatto bene. Non dobbiamo fasciarci la testa di aver paura nelle gare interne qui al Picco, non creiamo un caso che non esiste c’è solo da lavorare ancora, tutto qui. Il rigore mi è apparso netto e poi nel finale ho visto un’altra trattenuta, ma lo sapete non voglio parlare delle decisioni arbitrali più di tanto.

Alla fine accettiamo il risultato perché alla fine siamo riusciti a pareggiare. L’entrata di Borghese è anche un’invenzione del ds Romairone, il ragazzo è bravo a giocare in avanti con questi spunti che creano varchi ai compagni. In settimana avevamo preparato la partita per neutralizzare i loro attaccanti, infatti mi pare che Caracciolo e Sodinha li abbiamo abbastanza contenuti. Stiamo dando continuità al gioco e ai risultati e questo mi soddisfa abbastanza”.

Il Mister Bergodi (Brescia) ha dichiarato a riguardo del  match che è stato giocato: “Sono due punti persi, lo Spezia è stato migliore nel primo tempo e noi eravamo in difficoltà per il sintetico del campo all’inizio del match. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, inserendo qualcuno dalla panchina che ha contribuito parecchio al ribaltamento del risultato, poi alla fine ho avuto persino paura di perdere il match. La prestazione è stata buona rimontando il risultato. Un piccolo rimprovero ai ragazzi l’ho fatto perché alla fine si poteva e si doveva gestire megliola gara. Mipiace che la squadra abbia reagito dopo lo svantaggio, forse il rigore era dubbio, ma lasciamo perdere. Camigliano forse nell’episodio è stato ingenuo commettendo fallo su Sansovini, pazienza episodio che ci può stare, il ragazzo è molto giovane. Ad un certo punto della partita facevamo fatica nel primo tempo a contenere il gioco di possesso palla degli avversari, eravamo troppo bassi. Lo Spezia era partito forte. Per me rimane una delle migliori squadre, col Palermo proverà a giocarsi la vittoria del campionato, non so se direttamente o attraverso i play-off. Per noi questa era una prova del nove, dopo aver giocato contro i siciliani e qui alla Spezia, abbiamo forse raccolto molto meno di quanto in campo meritavamo”.

L’aquilotto Rivas (nella foto), ha commentato la gara: “Alla fine per come è andata va bene il risultato, certo noi potevamo avere qualcosa di più, ma alla fine il pareggio è giusto. Da trequartista mi sono  trovato bene, il campo anche se piccolo, trovo spazi per girare da tutte le parti, oggi comunque mi sono trovato bene. Primo tempo buono, poi dopo il vantaggio ci siamo un po’ persi, troppo abbassati, però alla fine abbiamo riconquistato il pareggio. Secondo me abbiamo disputato una grande partita, è anche vero che però dobbiamo migliorare ancora qui al Picco, facciamo fatica per i pochi spazi, del resto dobbiamo abituarci alle misure del nostro terreno, comunque un passo in avanti secondo me anche oggi lo abbiamo fatto”.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.