Il Ministro Mauro in visita al Varignano

Dopo Andrea Orlando, un altro Ministro ha partecipato alla Festa della Marineria. Stamattina il Ministro della Difesa Mario Mauro si è recato in visita alla base militare del Varignano, dove ha assistito a un’esercitazione degli Incursori. Tre unità operative, composte di 8 militari l’una, hanno simulato la liberazione di ostaggi su una nave attaccata da terroristi. Il Ministro Mauro ha rivestito il “ruolo” di ostaggio ed è stato liberato attraverso una doppia operazione, via mare e con elicotteri. Tutto si è svolto nel giro di pochi minuti. Al termine della simulazione il Ministro ha visitato la base del Varignano, nella quale al momento seguono i corsi di addestramento otto aspiranti incursori.

Finito il giro di visita, Mauro ha concesso qualche battuta ai giornalisti: ha lodato l’umiltà e le capacità degli incursori, ha affermato la necessità di rilanciare investimenti nel settore del mare e ha auspicato una ripresa del Paese. Ripresa che, però, non sarà rapida perché “se si gira il volante di un motoscafo il cambio di rotta è immediato, ma se si effettua manovra con una nave da 300mila tonnellate, sarà più dura”. E l’Italia, afferma il Ministro, è ben più di 300mila tonnellate. Infine, un commento sulla tragedia di Lampedusa che, specifica il Ministro, non è conseguenza della legge Bossi-Fini la quale, però, offre margini di miglioramento.

Nella seconda parte della mattinata, il Ministro ha incontrato i sindaci di Portovere e La Spezia.

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.