Giornata del contemporaneo AMACI – IX edizione – AL CAMeC sabato 5 ottobre 2013

La Giornata del Contemporaneo è il grande evento che, dal 2005, AMACI –associazione dei musei d’arte contemporanea italiani – dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. Sabato 5 ottobre i musei associati ad AMACI, accanto a tutte le istituzioni del nostro Paese che liberamente decidono di aderire all’iniziativa, aprono gratuitamente le loro porte per un’iniziativa ricca di eventi, mostre, conferenze e laboratori. Un programma multiforme che regala l’imperdibile occasione di vivere da vicino la vivacità e la ricchezza dell’arte di oggi.

L’evento merita un’attenzione particolare per l’importante ruolo che negli anni ha dimostrato di svolgere per la promozione della cultura contemporanea.

L’incremento in termini di partecipazione e di presenze alle prime otto edizioni della Giornata del Contemporaneo ha infatti evidenziato con chiarezza la sempre maggiore attenzione che il mondo dell’arte contemporanea presta ad AMACI e a un’iniziativa che si è ormai consolidata come un importante appuntamento annuale nel panorama italiano. In questi anni, l’evento ha permesso di disegnare una mappa dell’arte di oggi che ha coinvolto non soltanto le grandi città, ma anche i centri più piccoli, da sempre molto attivi. In questa mappa, i musei, poli culturali per definizione, hanno assunto il ruolo di veri e propri catalizzatori, con la capacità di presentare e valorizzare l’attività degli artisti contemporanei.

La sempre crescente partecipazione di istituzioni museali italiane impegnate nel campo dell’arte contemporanea dimostra, ancora una volta, il valore dell’evento quale grande occasione di scambio, vivace e dinamico, tra l’arte del nostro tempo e il suo pubblico, sempre più numeroso, diversificato e interessato.

Il CAMeC – anche quest’anno – aderisce all’iniziativa con ingresso gratuito per l’intera giornata (11-18).

Inoltre in occasione della Giornata del Contemporaneo, la visita alle mostre sarà accompagnata da un sottofondo musicale.
Dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 17.30 si svolgeranno performances affidate a quattro giovani musicisti dell’Associazione culturale Vis Harmoniae.

Ciascuno di loro propone un repertorio per strumento solo:

Elia Venturini – corno: brani per strumento solo di Olivier Messiaen, William Kroll, Esa-Pekka Solonen, Peter Maxwell Davies

Elisa Paganini – clarinetto: brani per strumento solo di Olivier Messiaen, Gordon Jacob, Joachim Andersen, Crescenzo Langella

Stefania Carrara – flauto: brani per strumento solo di Sigfrid-Karg Elert,Erno  Dohnanhyi, Claude Debussy, Arthur  Honegger, Luciano Berio, Toru Takemitsu

Giovanni Colliva – clarinetto: brani per strumento solo di Luciano Berio, Igor Stravinsky, Giacinto Scelsi, Malcolm Arnold

Associazione culturale Vis Harmoniae

L’associazione ha lo scopo di valorizzare i giovani gruppi cameristici spezzini e lunigianensi e diffondere  un progetto culturale mirato a divulgare il patrimonio musicale cameristico del nostro territorio.

A tal fine l’associazione si avvale della collaborazione di numerosi giovani musicisti formatisi nello spezzino e gode del patrocinio del Conservatorio G.Puccini e del Comune della Spezia.
L’associazione collabora alla realizzazione della stagione di musica classica presso il Centro Giovanile D.Ruggiero e – in collaborazione con il centro stesso – ha avviato il progetto di costruzione dell’ Orchestra da Camera della Spezia.

INFORMAZIONI e CONTATTI

Indirizzo: Piazza Cesare Battisti, 1 – La Spezia

Orari di apertura del museo: da martedì a domenica 11.00 – 18.00 – lunedì chiuso

Informazioni: tel. + 39 0187 734593   http://camec.spezianet.it

Ufficio stampa: Istituzione per i Servizi Culturali – Cinzia Compalati – tel. +39 339 3494536comunicazione@laspeziacultura.it

Comune della Spezia – Luca Della Torre +39 0187 727328;ufficiostampa@comune.sp.it

 

Advertisements
Annunci
Annunci

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.