Spezia, il dopo Novara in sala stampa

Mister Stroppa commenta così la prestazione odierna: “  E’ un punto importante, il Novara è una squadra valida, certo se riuscivamo a vincere era meglio ma va bene lo stesso. Nei precedenti match avevamo lasciato diverse occasioni agli avversari, oggi invece anche grazie all’inserimento a centrocampo di Moretti era importante avere maggiore possesso palla articolato per arginare gli avversari. Abbiamo concesso poco, devo fare i complimenti a tutti i miei giocatori per come hanno tenuto il campo, è sintomo di maturità, vedo miglioramenti continui. Purtroppo non ho ancora tutti a disposizione giocatori e quindi devo fare di necessità virtù. Ad un certo punto della partita eravamo in difficoltà con gli esterni, poi siamo migliorati col possesso palla più veloce. Preferivo giocare con due attaccanti perché Moretti andava bene ma l’avversario non lo ha permesso. Il Novara infatti non ci permetteva di far schierare le due punte. Bovo e Appelt hanno lavorato bene a centrocampo, per fare partite così ci vuole una condizione fisica atletica importante, facendo la fase offensiva e difensiva. La classifica? E’ buona ma il primo pensiero va sempre alla costruzione della squadra. Muovere la classifica è comunque sempre motivo di positività. Adesso pensiamo da domani alla trasferta di Pescara, per me si tratta di un ritorno in maniera serena, lavoreremo come  tutte le settimane, non ci sono dei cambiamenti particolari. Ho concesso ai ragazzi due giorni di riposo, dopo questo tour de force, riprenderemo martedì pomeriggio”.

 

Mister Aglietti (Novara) commenta così il match: “Sono contento anche questa volta della prestazione dei miei ragazzi qui al Picco, non era facile, e manteniamo così la serie positiva. Le ultime due prestazioni non mi avevano soddisfatto, oggi invece ho visto la formazione concentrata e ordinata, con diverse situazioni per andare in vantaggio. Dobbiamo migliorare certe situazioni di gioco, comunque confermo la buona gara disputata. Si poteva uscire con qualsiasi risultato, forse noi abbiamo avuto qualche situazione migliore rispetto allo Spezia. Abbiamo provato a vincere senza sbilanciarci, non potevamo lasciare spazi a gente come Rivas e Ebagua. Per me l’equilibrio nel calcio significa intelligenza nel senso che cercando di vincere a tutti i costi poi fai la fine di perdere; ecco perché non ci siamo scoperti verso gli avversari. La partita è stata equilibrata sino alla fine, poteva finire con qualsiasi risultato. Forse oggi siamo mancati nell’ultimo passaggio, comunque queste prestazioni danno fiducia. E’ la prima volta che non abbiamo segnato in partite ufficiali, diamo il merito anche allo Spezia. Volevamo cancellare il pareggio interno di martedì sera, è tutto un altro pareggio rispetto a quello contro il Cittadella”.

 

L’aquilotto Lisuzzo (nella foto) ex Novara, commenta così la gara: “Fa piacere ricevere sempre i complimenti a gara finita ma quello che mi interessa di più è la prestazione della squadra, stiamo diventando una squadra, e questo serve per il futuro, perché potremo giocare meglio Io sono soddisfatto, la condizione fisica è migliorata e questo tipo di prestazione dà consapevolezza, stiamo acquisendo intesa tra i reparti ed i singoli, ci stiamo affinando. Anche con Ceccarelli per esempio, stiamo prendendo confidenza, è normale che giocando spesso insieme l’intesa aumenti. Aver fatto risultati con squadre importanti come Palermo, Ternana e Novara che si è migliorato rispetto all’ultimo campionato,  vuol dire che abbiamo fatto bene. Se siamo stanchi conferma che abbiamo lavorato bene tutti quanti. Allungare la striscia positiva fa bene al morale”.

Advertisements
Advertisements
Advertisements

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.